RFF13 | DEAD IN A WEEK (OR YOUR MONEY BACK) | Una black comedy in perfetto stile british

RFF13 | DEAD IN A WEEK (OR YOUR MONEY BACK) | Una black comedy in perfetto stile british

Quando hai provato a farla finita dieci volte (in realtà sette perché tre volte era per finta) e non ci si mai riuscito, non ti resta che affidarti ad un killer professionista. Firmi un contratto, mandi il pagamento alla Gilda degli Assassini ed il gioco è fatto: una settimana di tempo per ucciderti, soddisfatti (se così si può dire) o rimborsati. Questa è la folle e stralunata premessa di Dead in a Week (Or Your Money Back), lungometraggio d’esordio del regista inglese Tom Edmunds. Una commedia arguta e brillante ma che al contempo riesce a riflettere con ironia sulla bellezza della vita.

Dead in a Week (Or Your Money Back)

William (Aneurin Barnard) è un giovane scrittore ancora non pubblicato che non riesce a dare un senso alla propria esistenza. Ha provato in tutti i modi a suicidarsi, ma per un motivo o per un altro non è mai riuscito nel suo intento. Una sera, mentre è sul ciglio di un ponte deciso a buttarsi, passa di lì Leslie (Tom Wilkinson), il quale lascia al ragazzo il suo biglietto da visita. È un assassino di professione, ma non uno di quelli senza scrupoli: lavora solo su commissione dopo la stipula di regolare contratto e non accetta soldi in nero. William, che ovviamente fallisce l’ennesimo tentativo di suicidio, contatta Leslie e accetta di farsi uccidere. Ma durante la settimana di tempo a disposizione del killer, la bella agente Ellie (Freya Mavor) contatta il giovane per pubblicare il suo manoscritto. William comincia a credere che forse la sua vita non è poi tutta da buttare, ma ormai Leslie è stato assoldato e a lui manca una sola uccisione per raggiungere l’obiettivo annuale e non essere spedito in pensione. Chi la spunterà fra i due?

Dead in a Week (Or Your Money Back)

La strana dicotomia tra William e Leslie è l’aspetto che colpisce da subito in Dead in a Week (Or Your Money Back). I due protagonisti si rispecchiano l’uno dentro l’altro: il giovane ha ancora davanti a sé quel mare in tempesta che è la vita e non ha ancora trovato il suo scopo, mentre Leslie sta rischiando tutto pur di non perdere l’unico motivo che lo spinge ad andare avanti. In questa caccia all’uomo lo spettatore non sa da che parte stare, perché la vittoria dell’uno vorrebbe dire la caduta dell’altro. Ed è così che in questa commedia dallo humor tipicamente inglese salgono alla ribalta i due personaggi femminili, l’intraprendente Ellie e l’amorevole Penny (Marion Bailey), moglie del killer. Grazie al loro fondamentale intervento, preda e predatore vengono salvati dai loro sbagli e rimessi sulla retta via verso la felicità.

Dead in a Week (Or Your Money Back)

Ma il grande pregio di Dead in a Week (Or Your Money Back) sta anche nella fine delicatezza con cui tratta di un argomento spinoso come il suicidio. Nella triste storia di William si potrebbero rispecchiare molte persone, anche molti giovani che ancora stentano a trovare uno scopo per cui combattere ogni giorno e superare le avversità. Tom Edmunds racconta con doveroso rispetto una storia di amore e morte, che sa come far riflettere ma che non risparmia momenti di brillante comicità.

 

VOTO 7,5

 

Dati tecnici di Dead in a Week (Or Your Money Back)

TITOLO ORIGINALE: Dead in a Week (Or Your Money Back)
TITOLO ITALIANO: Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi)
USCITA: 22 novembre 2018
REGIA: Tom Edmunds
SCENEGGIATURA: Tom Edmunds
DURATA: 86 minuti
GENERE: commedia
PAESE: Regno Unito, 2018
CASA DI PRODUZIONE: Guild of Assassins, Rather Good Films
DISTRIBUZIONE (ITALIA): Eagle Pictures
FOTOGRAFIA: Luke Bryant
MUSICHE: Guy Garvey, Peter Jobson, Paul Saunderson
MONTAGGIO: Tariq Anwar
CAST: Tom Wilkinson, Aneurin Barnard, Freya Mavor, Christopher Ecclestone e Marion Bailey

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook