RFF13 | BAD TIMES AT THE EL ROYALE | Una notte di pura follia in mezzo a 7 sconosciuti

RFF13 | BAD TIMES AT THE EL ROYALE | Una notte di pura follia in mezzo a 7 sconosciuti

Iniziata ufficialmente oggi la 13a edizione della Festa del Cinema di Roma si apre subito col botto. Film di apertura è stato infatti Bad Times at the El Royale di Drew Goddard, noir corale che ha raccolto molti consensi in sala e tanti giudizi positivi. Nulla è come sembra nell’hotel che sorge a cavallo fra due stati, il Nevada e la California. Le storie di sette personaggi misteriosi si intrecciano in un’escalation incontrollabile di violenza: la redenzione finale si prospetterà solo a chi saprà fare ammenda dei propri indicibili peccati.

bad times at the el royale

Nel 2012 Drew Goddard aveva esordito alla regia con Quella casa nel bosco, folgorante metafora del cinema horror che con un linguaggio raffinato e popolare allo stesso tempo rifletteva intelligentemente sul genere. L’analisi metacinematografica portata avanti in quel lungometraggio si trasforma invece all’interno di Bad Times at the El Royale in un’analisi completa e profonda sui personaggi e sul significato che essi incarnano all’interno della narrazione. Le sette storie, tutte scandite da uno stacco nero e dal numero della camera di ognuno dei protagonisti, si intrecciano spezzando la continuità del film senza neanche cercare di passare inosservate. Anche nel bel mezzo dell’esplosione finale di violenza, Goddard si dimostra estremamente abile nel manipolare la materia cinematografica, inserendo un flashback totalmente inaspettato nel bel mezzo del climax. La scrittura del film si dimostra dunque solida e perfettamente costruita, e non poteva essere altrimenti visto il passato da showrunner di Goddard (Buffy, Lost e Daredevil) e la recente nomination all’Oscar per la sceneggiatura di The Martian.

bad times at the el royale

Bad Times at the El Royale poggia le sue fondamenta sui personaggi. Tutti dilaniati da una feroce lotta interiore tra il bene ed il male, sentimenti incarnati alla perfezione dalla figura di Billy Lee (Chris Hemsworth), guru di un’ambigua setta e chiaramente ispirato a Charles Manson. Della sottotrama riguardante la spy-story che ruota attorno all’Hotel sappiamo ben poco: Goddard si diletta nell’inserimento di un gustoso MacGuffin, quello del video hot di un enigmatico personaggio famoso ormai morto e di cui non ci viene rivelato assolutamente nulla. La pellicola ritrovata da Padre Flynn (interpretato da un grande Jeff Bridges) serve solo ad accordare gli strumenti e lasciar spazio ad un’ulteriore chiave di lettura: il ruolo dell’arte e della libertà dell’artista di poterla esprimere. Il personaggio della cantante di colore Darlene Sweet (Cynthia Erivo) è se vogliamo uno dei pochi interamente dalla parte del bene, stoico nel difendere la propria identità. Ciò le assicurerà un’immancabile assoluzione finale, che però riteniamo assai meno potente della folgorante redenzione di un personaggio in particolare.

bad times at the el royale

Un personaggio che da semplice comprimario passa nell’ultimo atto del film a protagonista assoluto, imprimendo la svolta necessaria per la risoluzione della storia. Un personaggio che sembra debole e marginale, ma che di fronte alla perdizione eterna riconosce i suoi errori e compie il suo destino, scrollandosi di dosso un passato terribile e scontando a caro prezzo i suoi peccati. Bad Times at the El Royale si conclude con un messaggio di speranza, forse un po’ troppo piacione ma non per questo meno potente. Perché prima delle luci della gloria finale bisogna attraversare indenni la notte buia ed insidiosa.

 

VOTO 8

 

Dati tecnici di Bad Times at the El Royale

TITOLO ORIGINALE: Bad Times at the El Royale
TITOLO ITALIANO: 7 sconosciuti a El Royale
USCITA: 25 ottobre 2018
REGIA: Drew Goddard
SCENEGGIATURA: Drew Goddard
DURATA: 141 minuti
GENERE: thriller, noir
PAESE: Stati Uniti d’America, 2018
CASA DI PRODUZIONE: 20th Century Fox
DISTRIBUZIONE (ITALIA): 20th Century Fox
FOTOGRAFIA: Seamus McGarvey
MUSICHE: Michael Giacchino
MONTAGGIO: Lisa Lassek
CAST: Jeff Bridges, Dakota Johnson, Chris Hemsworth, Nick Offerman, Cailee Spaeny, Jon Hamm, Cynthia Erivo, Lewis Pullman, Manny Jacinto, Mark O’Brien

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook