MICHELANGELO – INFINITO | Evento speciale al cinema

MICHELANGELO – INFINITO | Evento speciale al cinema

Dopo “Caravaggio – l’Anima e il Sangue” e “Raffaello – il Principe delle Arti” Sky e Magnitudo Film tornano a portare lo splendore dell’arte all’interno dei cinema italiani, questa volta il protagonista è il genio assoluto del maestro Michelangelo Buonarroti con “Michelangelo – Infinito” in sala per ben sette giorni dal 27 settembre al 3 ottobre distribuito da Lucky Red.

Sesto documentario artistico targato Sky, il film è un viaggio unico e sorprendente attraverso la vita e le opere del grande artista fiorentino.
Un progetto ambizioso che intende cambiare il concetto di documentario d’arte, in cui sono i protagonisti stessi della storia a parlarci in prima persona attraverso una particolare struttura narrativa articolata su quattro livelli, infatti oltre alle bellissime immagini della produzione scultorea e pittorica di Michelangelo e alle scene di ricostruzione storica della vita dell’artista, veniamo trasportati in due luoghi statici che trascendono il tempo e lo spazio. Il primo è una cava di marmo, un limbo concettuale in cui Michelangelo Buonarroti, interpretato da un bravissimo Enrico Lo Verso, ripercorre gli snodi principali della sua lunga vita, raccontandoci le sue ambizioni, i suoi tormenti e la sua visionaria ricerca della perfezione. Il secondo è un limbo storico, un’antica aula universitaria dove incontriamo Ivano Marescotti nei panni di Giorgio Vasari, storico dell’arte autore delle “Vite de’ più eccellenti Pittori, Scultori ed Architettori”, che cerca di restituirci lo stupore che la vita e l’opera di Michelangelo trasmisero a lui.

Secondo la direttrice artistica Cosetta Lagani si è trattato di una transizione da documentario a “cinema documentato” o film di autorevole finzione in cui l’intento divulgativo si unisce ad un coinvolgimento emotivo e cognitivo adatto ad un pubblico eterogeneo. Ciò è possibile attraverso il connubio tra l’esposizione delle opere e l’inserimento dell’elemento di Fiction per creare un rapporto più empatico con il pubblico, senza rinunciare però alla documentazione e al rigore filologico, i monologhi dei due personaggi sono infatti tratti da lettere personali di Michelangelo e da una parafrasi dell’opera del Vasari.

Oltre alla vita dell’artista il film ci permette di immergerci nelle sue opere entrando nei luoghi in cui sono custodite, tra questi la Galleria dell’Accademia, la Galleria degli Uffizi, Fondazione Casa Buonarroti, il Museo Nazionale del Bargello e il Museo delle Cappelle Medicee a Firenze, i Musei Vaticani, il palazzo Apostolico e San Pietro in Vincoli a Roma e il Museo della Pietà Rondanini a Milano.

Il cuore pulsante del film rimane il magnifico impatto visivo delle opere di Michelangelo che grazie a ottime tecniche di ripresa e ad una straordinaria risoluzione possiamo ammirare nel dettaglio, si rimane senza fiato così di fronte ai particolari di sculture come la Pietà o il David o ammirando da vicino gli affreschi della Cappella Sistina.

Altri punti di forza del film sono il tappeto musicale e la cura dei visual effects grazie ai quali si è  riusciti nell’impresa senza precedenti di ripercorrere i cambiamenti della decorazione pittorica della Cappella Sistina dal 1508, anno in cui il giovane Michelangelo venne scelto da Giulio II per sostituire la preesistente decorazione.

Un film del genere è stato possibile solo grazie alla collaborazione tra tutti gli esperti e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla disponibilità dei musei che hanno messo a disposizione i materiali per poter ricostruire il lavoro di Michelangelo, secondo il consulente scientifico Vincenzo Farinella “nel film si riesce a mostrare la storia in atto, mescolando filologia e finzione”.

Quello proposto da Sky e Magnitudo Film è un evento cinematografico consigliatissimo a chiunque voglia immergersi nell’opera di un artista che si è avvicinato a quel concetto di infinito che tanto ha ossessionato la storia del pensiero, quell’infinito contenuto nello spazio millimetrico tra il dito di Adamo e il dito di Dio nell’affresco della creazione.

DISTRIBUZIONE: Lucky Red
PRODUZIONE: Sky, Magnitudo Film

USCITA: Dal 27 settembre al 3 ottobre

DURATA: 93 minuti

PAESE e ANNO: Italia, 2018

GENERE: Documentario

REGIA: Emanuele Imbucci

SCENEGGIATURA: Sara Mosetti, Emanuele Imbucci, Tommaso Strinati
SOGGETTO: Cosetta Lagani

FOTOGRAFIA: Maurizio Calvesi
MUSICHE: Matteo Curallo

CAST: Enrico Lo Verso, Ivano Marescotti

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook