PARIGI A PIEDI NUDI | Mimo, musica e poesia

PARIGI A PIEDI NUDI | Mimo, musica e poesia

Uno stile fiabesco e surreale alla Jean-Pierre Jeunet (Il favoloso mondo di Amélie, 2001), un ritmo comico degno di Jacques Tati (Le vacanze di Monsieur Hulot,1953) e una narrazione delicata e brillante alla maniera di Buster Keaton e Charlie Chaplin, Parigi a piedi nudi è un potpourri poetico e profumato d’arte cinematografica. Fiona Gordon e Dominique Abel scrivono, dirigono e interpretano una commedia dalla lirica claunesca e dal garbato sapore burlesque.

Una storia tutta giocata sulla musica e la plasticità dei movimenti dei suoi interpreti, Parigi a piedi nudi è un film da gustare come uno spettacolo di mimi: graziosamente buffo, garbato e colorato. Pochi dialoghi, molte musiche, la scenografia di Parigi a piedi nudi trascina in una piccola fiaba che pare illustrata da Raymond Peynet in cui i personaggi si muovono soavi e bizzarri, ma perfetti nei loro passi.

Fiona (Fiona Gordon) è un’eccentrica bibliotecaria di un paesino sperduto fra i ghiacci canadesi. La sua vita è improvvisamente turbata dall’arrivo di una lettera da parte della sua stravagante e anziana zia Martha (Emmanuelle Riva, nella sua ultima interpretazione) che da anni vive a Parigi e ora le chiede aiuto per non essere rinchiusa in ospizio. Fiona corre nella capitale francese in soccorso della zia, ma scopre che l’anziana signora è misteriosamente scomparsa. Nella sua disperata ricerca, Fiona incontra Dom (Dominique Abel), galante clochard parigino, vanitoso, egocentrico ma a suo modo affascinante, che si innamora di lei e non vuole più lasciarla sola.

Il duo di attori Gordon & Abel confeziona un racconto romantico e stravagante, ricco di spunti comici che nascono da una fisicità narrativa del tutto eccezionale. Tra tuffi inaspettati nella Senna e rovinose scalate della Tour Eiffel, Fiona e Dom, Martha e Norman (Pierre Richard) interpretano con il corpo, più che con le parole, e realizzano coreografie incantevoli e straordinariamente espressive.

Parigi, con i suoi scorci suggestivi, accoglie e accompagna questo piccolo circo di clown poetici, goffi e aggraziati al tempo stesso. I personaggi creati da Fiona Gordon e Dominique Abel sono vulnerabili ma pieni di risorse e carichi di un naturale ottimismo, proprio come le delicate ed evocative note che accompagnano le loro azioni, come la Suite No.1 di Shotakovich o le musiche di William Edward “Billy” Cotton o le composizioni Erik Satie.

PARIGI A PIEDI NUDI | Scheda tecnica

TITOLO ORGINALE: Paris pieds nus

VOTO: 8/10

PAESE: Francia

ANNO: 2016

GENERE: commedia

DISTRIBUZIONE: Academy Two

USCITA: 17 maggio 2018

DURATA: 84′

REGIA: Dominique Abel e Fiona Gordon

SCENEGGIATURA: Dominique Abel e Fiona Gordon

INTERPRETI: Dominique Abel,Fiona Gordon, Emmanuelle Riva, Pierre Richard

DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA: Claire Childéric & JeanChristophe Leforestier

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook