Napoli: voglia di…”fumetto” Boom di visitatori alla Mostra d’Oltremare

comiconÈ iniziata con un grande successo a Napoli, alla Mostra d’oltremare la XV edizione del “Comicon”, salone internazionale del fumetto,che si concluderà il  28 aprile. Già alle prime ore del mattino di ieri l’area antistante l’ingresso della Mostra è stata invasa da migliaia di appassionati, soprattutto giovanissimi, provenienti da tutta Italia. Dopo poche ore sono stati registrati circa 10 000 ingressi. Un boom inaspettato, mai avvenuto prima.

“Il 25 aprile è stata una data che ci ha indubbiamente favorito,” – hanno commentato gli organizzatori della manifestazione, ma la concomitanza tra l’apertura del Comicon e la giornata festiva non basta, secondo noi, a giustificare un tale numero di presenze e un tale successo. Il Comicon è ormai una tradizione consolidata; il programma è ricco; la location favorisce l’interazione tra gli appassionati. Autori, editori ed espositori possono incontrarsi e discutere in un clima di grande accoglienza e serenità; i cosplayer hanno a disposizione l’immenso spazio del parco della Mostra. A Napoli c’è fame di iniziative simili e l’attesa nei confronti del Comicon a quanto pare è sempre ben ripagata, in ogni senso.”
  Quest’ anno le numerose mostre focalizzano l’attenzione sul rapporto tra fumetto e architettura. I disegni in effetti sono sempre affiancati da piccole opere architettoniche. Palese esempio è l’esposizione di fumetti e disegni riguardanti Diego Armando Maradona, alcuni  dei quali sonoi disposti su un piccolo campo di calcio, ed altri immessi su una grande porta calcistica.

All’interno della Mostra, i visitatori avranno a disposizione:  un’ area videogames, dove è possibile giocare ad ogni tipo di console(PS3, Xbox,wii,wii u, nintendo ds, nintendo 3ds), un’area giochi da tavolo, un’area tornei di carte Magic,  uno spazip dedicato a  Topolino per i più piccoli e tanti stand dove è possibile acquistare fumetti e gadget caratteristici del Giappone.

Marialuisa Serpico

26 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook