Natale a Napoli: tra solidarietà e pranzo la città tende una mano ai disagiati

Natale a Napoli: tra solidarietà e pranzo la città tende una mano ai disagiati

Il Natale si avvicina e moltissime sono le iniziative umanitarie e di solidarietà in città per aiutare barboni, senzatetto, disagiati ed anche persone che vivono in solitudine, causa divorzio. Dopo il pranzo offerto nei giorni scorsi ai 550 senzatetto, grazie alla collaborazione di Caritas, Camera di Commercio ed Ufficio scolastico della Regione Campania al teatro S. Carlo, è in fase di allestimento al Duomo di Napoli per il 28 dicembre il pranzo tradizionale per i poveri. La principale cattedrale della città ospiterà circa 600 persone. Il ristoratore che sarà chiamato a preparare il pranzo, diverso da quello tradizionale,  è Vincenzo Staiano di una nota pizzeria di Gragnano, che ha già realizzato simili iniziative in piazza S. Pietro, a Roma.

Sul sagrato del Duomo verranno predisposti i tavoli per il pranzo e spazi per la musica. Nell’occasione, si sforneranno panuozzi, pizze, fritturine ed altre prelibatezze della tradizionale cucina napoletana.  A servire il pranzo ci saranno non solo i moltissimi volontari, ma anche lo stesso Cardinale Sepe. Le iniziative umanitarie proseguiranno anche con il tradizionale pranzo della Vigilia alla Galleria Principe, nei pressi del Museo. All’evento, che rischiava di saltare per mancanza di fondi, sarà presente il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook