Napoli: sciopero selvaggio dei netturbini. Torna la spazzatura in città.

Protestano i netturbini e torna la spazzatura in alcune strade di Napoli. Lo sciopero selavaggio, attuato da  circa 250 dipendenti dellla ditta Lavajet, che opera all’interno dell’Asia, l’azienda che si occupa del prelievo dei rifiuti in città, per il mancato pagamento alla scadenza contrattuale ha suscitato severe critiche dalla Istituzioni cittadine. Il vice sindaco di Napoli, Tommaso Sodano ritiene ingiustificata la protesta e non ritiene giusto che a pagare sia l’immagine della città per uno stipendio non pagato e che risale al passato.

E’ un fatto gravissimo – ha detto Sodano. Mi auguro che i 79 dipendenti tornino presto al lavoro, altrimenti si andrà per vie legali. Preciso e categorico anche il prefetto di Napoli,  Andrea De Martino il quale, non esclude di passare alla precettazione, subito dopo che saranno presentate le denunce. In merito a questo sciopero l’Asia, che ha fortemente condannato questa forma di protesta, tenterà comunque di portare a soluzione il contenzioso esistente tra la ditta Lavajet  e i nuovi assunti, anche per non far precipitare la città nell’abbandono, ora che incomincia a riempirsi di turisti, forse spinti dall’importante appuntamento mondiale della Coppa America lungo il mare di via Caracciolo.

G.R.

24 marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook