Porto di Napoli verso il blocco: protestano gli autotrasportatori…

4_NAPOLI_PORTO_COMMERCIALEIl porto di Napoli rischia il collasso. A lanciare l’allarme è Pasquale Russo, segretario nazionale della Federazione autotrasportatori italiani ( Fai). ” Le nostre imprese – ha precisato l’esponente  dell’associazione – già colpite duramente dalla crisi, non possono continuare a perdere volumi di traffico per effetto dell’immobilismo del ministro Lupi. Nessuno vuole più investire a Napoli. I danni negli ultimi anni – ha spiegato Russo – sono rilevanti, tanto da superare la cifra di 35 milioni di euro. Dobbiamo evitare di perdere i 300 milioni del  “grande progetto. E’ necessario recuperare le ingenti somme provenienti dai fondi comunitari che non state ancora utilizzate. Il porto ha poi detto Russo – ha assolutamente bisogno di un nuovo presidente. Il segnale di protesta arriverà presto fa sapere Russo, anche perchè gli autotrasportatori, a partire dal 31 marzo hanno programmato cinque giorni di sciopero che bloccherà l’intero scalo marittimo napoletano.

redazione Napoli

21 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook