Torna la guerriglia tra studenti universitari di opposte fazioni. Tre feriti e carica della Polizia

Torna lo scontro politico tra le fazioni di studenti universitari di destra e sinistra a Napoli. Teatro dello guerriglia il centro della città, precisamente via Marini, dove ha sede la Facoltà di Scienze sociali  e Porta di Massa, di fronte alla Facoltà di Giurisprudenza. Progonisti: l’associazione di estrema destra “Casa Pound” e la rete Antirazzista. A termine degli incidenti, iniziati intorno alle 9,00 si contano 3 feriti dovuti prettamente a lanci di sampietrini e bottiglie. Tutto è successo all’improvviso quando un corteo di studenti di sinistra che da pochi giorni ha occupato la Facoltà di Giurisprudenza, si è scontrato con alcuni neofascisti, armati di bastoni, caschi, bandiere  ed oggetti contundenti.

Diverse comunque le versioni dei due gruppi che sono stati fermati poi dalla polizia che ha operato una breve carica per fermare i manifestanti. Sugli episodi dura condanna del presidente delle regione Caldoro e del sindaco di Napoli De Magistris. ” La città – ha detto il sindaco – non è purtroppo nuova a episodi del genere che sicuramente non rientrano nel sistema democratico della città.”

 

10 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook