Atroce vendetta della Camorra in pieno giorno a Miano. Uccisi due uomini.

In pieno giorno, erano appena trascorse le 16,00 quando a Miano, quartiere periferico a nord est di Napoli si sono vissuti momenti allucinanti di paura e preoccupazione. Due uomini entrano in un locale di scommesse sportive “la Betting 2000” che sorge nella popolare strada di via Miano e centrano al volto Salvatore Scognamiglio 46 anni, che muore subito. Poi feriscono gravemente Salvatore Paolillo che, durante la fuga, viene colpito da due colpi di pistola all’inguine e alla schiena. Si forma subito una grande folla. Il traffico è bloccato. Accorre la polizia, con in testa gli uomini del Commissariato di Scampia, altre forze dell’ordine e l’autoambulanza.

Si tenta di portare Paolillo subito in ospedale che sanguina vistosamente. Ma, poco dopo tutto risulterà  inutile perchè la vittima muore durante il trasporto. Secondo quando trapellato dalle indagini, il duplice omicidio è da imputarsi molto probabilmente ad una vendetta dopo l’uccisione di Emilio Fiorino, appartenente al clan Amato – Pagano a Casavatore oppure ad un’azione di conquista e di potere nello spaccio di droga, dopo l’indebolimento di altri clan che operano sul territorio.

Qualcosa di più  comunque sugli assasini si dovrebbe sapere, dopo che la polizia avrà esaminato le immmagini delle telecamere presenti in zona.

G.R.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook