Il ceco Vitek vince la Capri – Napoli. L’italiano Volpini battuto nel finale. Tra le donne, successo dell’argentina Geijo

servizio di Luigi Rubino

Rotislav Vitek è il vincitore della 46esima edizione della maratona internazionale di nuoto Capri – Napoli. Lo cecoslovacco ha preceduto di appena 11 secondi l’italiano  Andrea Volpini  con il tempo di  7 h  05′ e 49” Al terzo posto si piazza invece il siriano Mohammad Saleh che conquista un podio dopo i fasti dei grandi del passato, insieme ai coccodrilli del Nilo. La prova dell’azzurro Volpini comunque è stata quasi perfetta.

Il nuotatore italiano ha condotto la gara fin dalle battute iniziali, guidando il gruppo dei partecipanti alla traversata con grande bracciate fino a quando poi  l’avversario, nel momento decisivo, lo ha superato, tagliando il traguardo alla Rotonda Diaz di via Caracciolo  intorno alle 17, 05. ” Vitek torna a vincere la Capri – Napoli dopo l’ultimo successo conquistato nel 2009. Soddisfatto a fine gara il nuotatore cecoslovacco che in perfetto inglese ha dichiarato: ” Ho sempre creduto nella vittoria. Rispetto a quella di due anni fa, quando decisi di andarmene subito forte degli allenamenti svolti per la traversata della Manica, stavolta sono stato in gruppo, anche in vista dei prossimi mondiali che si disputeranno a Shanghai il prossimo mese. Le condizioni del mare – precisa il vincitore – erano buone, ma il vento era molto forte. Ad un certo punto della gara, ho avuto problemi per le mie gambe, il vento poteva farmi pagare caro un fuga in avanti e ho deciso di conservare le forze per l’ultimo chilometro.”  Non tanto felice, invece, l’azzurro Volpini che a fine gara confessa: ” Speravo nella vittoria.  Ci sono andato vicino.Prima della boa ho capito che Vitek aveva più benzina in corpo. Lui è stato bravo a superarmi proprio nel momento decisivo a pochi passi dal traguardo. Mi consolo con il risultato che mi consente di consolidare il primo posto nella coppa del mondo.” Nella sfida del gentil sesso, vince, invece, con autorità  l’argentina Pilar Geijo con il tempo di 7h 34′ 21” La nuotatrice sudamericana, dopo il secondo posto dello scorso anno, ha finalmente raggiunto la vetta. ” Sono contenta, orgogliosa di aver vinto. Questo è un successo che inseguivo da tempo”. Al secondo posto  la spagnola  Ester Nunez conn 8h e 10.’  Non riesce il bis vittoria dello scorso anno all’italiana Alessandra Romiti, che si deve invece accontentare del terzo posto chiudendo la gara con il tempo di 8h  e 20′. Nell’esibizione a staffetta –  alla quale hanno partecipato 6 nuotatori italiani tra i quali il nazionale Vespe, Sigillo, Postiglione, Adamo, Mesite e Iacomino – che ha preceduto l’arrivo della maratona, la fatica si è fatta sentire, ma gli atleti della piscina hanno onorato l’impegno fino in fondo. ” Il mio sogno – dice Francesco Vespe – è quello di partecipare un giorno alla Capri- Napoli. Per questo, dovrò ancora lavorare”. Alla manifestazione presente anche l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Pina Tommasielli che per la prima volta ha partecipato a questa importante evento dello sport.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook