Tiziana Leopizzi
Tiziana Leopizzi

Biografia

Arte come sistema di vita. Ho semplicemente travasato la mia esperienza professionale dal campo dell'architettura al campo dell'arte contemporanea. Mi sono specializzata nel fornire progetti d'arte "chiavi in mano". Ho creato e creo strumenti di comunicazione che si conformano in network grazie a precisi parametri comuni alle Aziende coinvolgendo le Istituzioni. Architetto e giornalista, sono stata nominata Accademico ad Honorem dell’Accademia delle Arti del Disegno, la più antica d’Europa, voluta da Giorgio Vasari a Firenze nel 1563, per l’impegno profuso nella divulgazione della Storia dell’Arte e del Design come strumento per migliorare la qualità della vita. Il mio obiettivo primario è quello di sensibilizzare le Autorità a far introdurre la storia dell’arte in tutte le scuole di ogni ordine e grado, per rendere tutti più consapevoli dei suoi valori e del suo immenso potenziale, anche per la crescita economica del Paese. Dopo decenni di professione nella progettazione sono diventata C.D. di Ellequadro Documenti Archivio Internazionale di Arte Contemporanea di Genova che raccoglie ad oggi informazioni su oltre 165.000 nominativi di artisti e designer a partire dal 1 gennaio del’900. Grazie a queste informazioni ho creato dei progetti che coinvolgono tra arte e impresa, valorizzando il ruolo della Committenza con i progetti ARTOUR-O il MUST e MISA - Museo Internazionale in progress di Scultura per le Aziende che hanno toccato numerose città in Italia e all’estero come Genova, Firenze, Roma, Londra, Shanghai e Yiwu, Montecarlo, Merida in Spagna, Praga, Barcellona, Madeira ed è in vista Malta.Tali progetti, veri e propri strumenti di comunicazione culturale si basano sulla volontà di costruire un network trasversale che coinvolga Aziende, Fondazioni, Istituzioni pubbliche, Musei e Università, in modo che riprendano ad usare usino il lessico dell’arte, che ha reso unico al mondo il nostro Paese, e aiutare al contempo gli artisti, nostro patrimonio insostituibile. Collaboro con diverse testate come Repubblica e Alpi Fashion Magazine, inoltre seguo il Parco di scultura in progress dell’Alberese, a Campiglia M.ma Li. e dal 2018 sono Ambasciatore della Città di Genova nel Mondo.

Articoli

Abitare la Città Abitare la Terra – Dalla Cellula all’Universo, dall’Atomo al Bit

ABITARE LA CITTÀ ABITARE LA TERRA Dalla Cellula All’Universo – Dall’Atomo al Bit [ La metropoli come spazio per un urbanesimo glocale ] Questo il titolo lungo e complesso di un appuntamento invece snello e costruttivo che si é tenuto a Milano il 3 e il 4 settembre. C’eravamo anche noi all’appuntamento che “Condividi la Conoscenza”, l’associazione guidata da Fiorello…
Commenti

Le sorprese di Pietrasanta, il “palcoscenico” estivo dell’arte contemporanea

Uno spazio magnifico aperto da poco, è una delle  nuove sorprese  che mi riserva Pietrasanta. Ex-Marmi è vero, è sulla circonvallazione,  ma il fatto di non essere in centro è ampiamente  compensato dallo spazio di grande respiro quale ex laboratorio. Presenta due mostre. Partiamo dalla prima, che ci accoglie entrando. Siamo letteralmente catapultati in una giungla, quella creata da Sinafra,  al secolo Riccardo Prosperi, giovane artista fiorentino, 31…
Commenti

Massa Marittima, uno scrigno di gioielli

Tutta la città di Massa Marittima è un gioiello, anzi in realtà è uno scrigno di gioielli. Uno molto prezioso è il Museo Archeologico. Si affaccia sulla Piazza del Duomo, di per sè un altro gioiello appunto, urbanisticamente parlando, che vanta l’unico trompe l’oeil architettonico che io conosca: La scalinata di accesso è stata studiata in modo da dare più profondità…
Commenti

Che Paese il nostro! Le sorprese sono proprio ad ogni angolo

Lasciata la costa dell’Alta Maremma, scandita da Casale M.mo, Castagneto Carducci, Campiglia M.ma, tutti rigorosamente sui cocuzzoli alle spalle dell’Aurelia che costeggia il mare, girovagavo nell’entroterra, percorrendo una strada ricca di tornanti. All’improvviso dietro l’ennesima curva, uno spettacolo inaspettato. Parcheggio subito alla bell’è meglio, attirata come sono da quanto intravedo in questa accogliente ansa che fa la strada. E vedo……
Commenti

A Piombino dal Rivellino, “Rotta su Genova”

Proprio grazie a questo coraggioso progetto la Città si salvò nei secoli da aggressioni e assedi particolarmente pericolosi, sia da parte degli Aragona di Napoli che da parte dei turchi. Lasciata la sua primigenia funzione, oggi è possibile goderne l’architettura e addirittura utilizzare l’apertura attraverso le quali scorrevano le catene del ponte levatoio, chiamata Porta Inferi, uno spazio fascinoso che…
Commenti
Pagina 22 di 28« Prima...10...2021222324...Ultima »