Raffaella Roversi
Raffaella Roversi

Biografia

Ho vissuto da piccola in Africa, a Lusaka. Quegli spazi dilatati e quei colori, forti, accesi, ancestrali, sono rimasti dentro me. Amo le grandi stanze dagli alti soffitti, l’immensità dello spazio intorno a me. Mi sono laureata con lode in legge a Roma, mia città natale; dopo un corso di specializzazione, sono partita con due borse di studio per Lussemburgo e Bruxelles. Non sono più tornata, passando 15 anni tra Bruxelles, dove ho lavorato nel settore giuridico comunitario e Monaco di Baviera, dove ho insegnato la lingua dei padri in azienda e all'università (LMU). Mi piace la lingua di Voltaire e quella di Goethe. Ma che piacere ritrovare la mia, con i colori e profumi dei suoi dialetti! Al teatro mi sono avvicinata dopo un grande patatrac affettivo. Avevo creduto che la vita fosse una cosa molto seria, per persone serie, tutte d’un pezzo. Poi tutto è crollato e del mio bel mosaico non è rimasta che qualche tessera scolorita che sembrava per giunta di un altro mosaico, di un’altra vita, non di quella che avevo creduto vivere. E così, per non farmi travolgere dalla mia storia, ho cominciato a guardare le storie degli altri su un palco. Arrivando alla conclusione vagamente burlesque, che la vita è un gran bel teatro! E questo vorrei condividere con voi: l'emozione, la finzione, la verità del teatro, o, se volete, della vita!

Articoli

La nuova stagione del Piccolo Teatro 2013/14: passione e responsabilità sociale

Martedi 14 Maggio 2013, il Piccolo Teatro di Milano ha presentato la sua prossima stagione teatrale 2013-2014,  al Teatro Studio di via Rivoli,  nella  bella sala che da settembre porterà il nome di  Mariangela Melato. La conferenza stampa si è aperta con un minuto di silenzio per le vittime della “strage del piccone” avvenuta a Milano qualche giorno fa. Ed…
Commenti

Al Teatro Carcano di Milano : EVA, di Massimo Sgorbani, la farfalla diventata verme

Lo spettacolo Eva, che verrà replicato  il 14 maggio 2013 al Teatro Carcano  di Milano, fa parte del   progetto  “Innamorate dello spavento” ,  ideato e diretto da Renzo Martinelli, direttore del Teatro i. Esso ha ad oggetto l’amore incondizionato, fideistico e totalizzante che le donne vicino ad Hitler hanno avuto per lui. Il progetto consta di tre parti: la prima,…
Commenti

Luminescienz (la setta) di Dario Merlini: viaggio nelle sabbie mobili della paura umana e della sua strumentalizzazione

Al Teatro Filodrammatici di Milano, in prima nazionale, dal 7 al 19 maggio 2013, la compagnia Òyes, presenterà Luminescienz (la setta), sua nuova produzione scritta da Dario Merlini e diretta da Umberto Terruso. Òyes, formata da ex allievi dell’Accademia dei Filodrammatici, si è già fatta notare per la sua idea di fare un teatro che va a scandagliare il tema…
Commenti

Un amore di Swann al Piccolo Teatro: per sottrarre il tempo alla sua fluidità

Federico Tiezzi propone al pubblico milanese, dopo il successo della lunga tournée in Italia, una parte della “Ricerca” di  Marcel Proust: Un amore di Swann. La pièce è in scena, dal 7 al 19 maggio 2013, al Piccolo Teatro Grassi di Milano; tornerà poi a Firenze, città che ne aveva visto il debutto lo scorso anno. Il regista mantiene la…
Commenti

Vite private di Coward al Teatro Manzoni

Dal 2 al 22 maggio 2013, al Teatro Manzoni di Milano va in scena Vite private, commedia scritta da Noel Coward nel 1930. Adattamento e regia sono di Giovanni De Feudis. Sul palco, Corrado Tedeschi, Benedicta Boccoli, Elisabetta Mandalari e Andrea Garinei. Le musiche sono di Alessandro Mancuso, la scenografia è curata da  Andrea Bianchi. Siamo in Costa azzurra degli…
Commenti
Pagina 71 di 73« Prima...102030...6970717273