Raffaella Roversi
Raffaella Roversi

Biografia

Ho vissuto da piccola in Africa, a Lusaka. Quegli spazi dilatati e quei colori, forti, accesi, ancestrali, sono rimasti dentro me. Amo le grandi stanze dagli alti soffitti, l’immensità dello spazio intorno a me. Mi sono laureata con lode in legge a Roma, mia città natale; dopo un corso di specializzazione, sono partita con due borse di studio per Lussemburgo e Bruxelles. Non sono più tornata, passando 15 anni tra Bruxelles, dove ho lavorato nel settore giuridico comunitario e Monaco di Baviera, dove ho insegnato la lingua dei padri in azienda e all'università (LMU). Mi piace la lingua di Voltaire e quella di Goethe. Ma che piacere ritrovare la mia, con i colori e profumi dei suoi dialetti! Al teatro mi sono avvicinata dopo un grande patatrac affettivo. Avevo creduto che la vita fosse una cosa molto seria, per persone serie, tutte d’un pezzo. Poi tutto è crollato e del mio bel mosaico non è rimasta che qualche tessera scolorita che sembrava per giunta di un altro mosaico, di un’altra vita, non di quella che avevo creduto vivere. E così, per non farmi travolgere dalla mia storia, ho cominciato a guardare le storie degli altri su un palco. Arrivando alla conclusione vagamente burlesque, che la vita è un gran bel teatro! E questo vorrei condividere con voi: l'emozione, la finzione, la verità del teatro, o, se volete, della vita!

Articoli

Bad and Breakefast, un’esistenza vissuta in sala d’attesa

No, non è un errore di battitura, è proprio Bad and Breakfast e non Bed and Breakfast il titolo dello spettacolo, ideato scritto e diretto da Rosario Lisma che, dopo il successo di Peperoni Difficili, torna al Teatro Franco Parenti di Milano sino al 16 giugno 2016. Quel Bad introduce da subito un’ombra nera nella locuzione che rimanda a viaggio,…
Commenti

I tanti linguaggi della stagione 2016-17 del Teatro Carcano

Musica, danza, colori, movimento hanno accolto gli amici, il pubblico, la stampa dello storico Teatro Carcano di Milano in occasione della presentazione della nuova stagione 2016-2017, il 9 giugno scorso. Come la precedente, anche questa parla diversi linguaggi: prosa, sia classica che contemporanea; danza, declinata in ogni forma, classica, contemporanea e acrobatica; musica, con appuntamenti rivolti ad un pubblico trasversale…
Commenti

Creaturamia, quando muore la voglia di vivere di un figlio

Martedi 31 maggio 2016, Marianna Esposito, attrice, regista  e direttrice artistica della Compagnia TeatRing, è scesa dal suo carro di Tespi a Macao, a Milano, un centro per le arti, la cultura e la ricerca, l’ex Borsa del Macello di V.le Molise, dove si sente ancora il fascino del tempo che fu, nonostante la leggera trascuratezza dell’ambiente. É scesa con pochi…
Commenti

Lo Straniero con il suo bagaglio leggero, al Teatro Franco Parenti

Al Teatro Franco Parenti di Milano dal 24 al 27 maggio 2016, Fabrizio Gifuni ha portato “Lo straniero“, il romanzo di Camus inserito nella tetralogia dell’assurdo. Gifuni ne fa una lettura recitata ed evocativa in prima persona, nel suo abito bianco di lino, che sa di estate, di profumi di fiori, di luce del sole talvolta abbagliante. Sul palco, sulla…
Commenti

La stagione 2016/2017 del Piccolo Teatro: 70 anni di ricerca artistica e legame con Milano

La stagione 2016/2017 è una stagione importante per il Piccolo Teatro di Milano, che alla fine del 2016  metterà in scena la recita numero 25mila, perchè è la Numero 70. Niente retorica, sottolinea subito il direttore, Sergio Escobar in conferenza stampa, ma la consapevolezza e la responsabilità di vivere la memoria dell’irripetibile continuando sia la ricerca  di Strehler che quella…
Commenti
Pagina 50 di 69« Prima...102030...4849505152...60...Ultima »