Manuel Giannantonio
Manuel Giannantonio
Giornalista, Responsabile esteri 2duerighe

Biografia

Manuel Giannantonio nasce a Foligno (PG) il 31 dicembre del 1985, si trasferisce con la famiglia in Francia poco dopo la nascita per tornare nel 1998 in Italia. Consegue il diploma in informatica industriale nel 2005 e si iscrive alla facoltà di scienze politiche relazioni internazionali dell’Università degli studi di Perugia. Collabora con alcune riviste della sua città e con l’ufficio stampa della Red Bull International. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con il quotidiano online 2duerighe.com del quale è ora responsabile degli Esteri occupandosi anche di attualità. Ha curato le elezioni repubblicane e presidenziali americane e ha pubblicato il libro inchiesta “Anonymous - Luce sulla guerra nell’ombra” (Gruppo Editoriale L’espresso S.p.A, 2013). Grande appassionato di sport, musica e di viaggi.

Post Autore

Quali sono le differenze tra Stato islamico e Al Qaeda?

Gli avversari dello Stato islamico, interni ed esterni al mondo musulmano, hanno spesso concepito l’ISIS come “non islamico”. Ma è proprio così? Il magazine Americano The Atlantic concede la parola ad alcuni specialisti che trovano che lo Stato islamico dell’Iraq e del Levante abbia proprio a che fare con l’Islam. I leader sono effettivamente islamici. Durante il vertice contro l’estremismo…
Commenti

Terrorismo internazionale: una situazione prevista o forse voluta

La leggenda di Al Qaeda e la minaccia di “un nemico esterno” è sostenuta da numerosi media internazionale dalla propaganda governativa. Nell’era post 11 settembre 2001, la minaccia terrorista di Al Qaeda costituisce la pietra angolare della politica militare degli Stati Uniti e della NATO che giustifica, attraverso un mandato umanitario, la condotta di operazioni antiterrorismo nel mondo. Documenti affiliati…
Commenti

Il fragile accordo sull’Ucraina

L’accordo sull’Ucraina strappato nel dolore, giovedì 12 febbraio a Minsk, è chiaramente fragile quanto imperfetto. Il proseguo della guerra Russa mascherata in Ucraina da quasi un anno, ha il suo corollario di tragedie quotidiane: vittime civili sempre più numerose, città rase al suolo e un flusso crescente di rifugiati. In questo contesto, la questione non è tanto sapere se fosse…
Commenti

Dopo l’attentato a “Charlie Hebdo”, qual è il limite della libertà di espressione?

La libertà di espressione è un principio assoluto, o almeno così dovrebbe essere, in Europa e in Francia, consacrata innumerevoli volte da testi antichi quanto sacri. “La libera comunicazione dei pensieri e delle opinioni è uno dei diritti più preziosi dell’uomo: ogni cittadino può dunque parlare, scrivere, stampare liberamente, salvo rispondere dell’abuso di questa libertà nei casi determinati dalla legge”,…
Commenti

L’ISIS e la propaganda del terrore

I recenti fatti targati ISIS, che hanno sconvolto il mondo e provocato la diplomazia internazionale con la barbaria primordiale della quale si è reso protagonista il soprannominato John, il Beatles, per la sua origine britannica, sono la testimonianza di un epoca pericolosa. L’ISIS è un’organizzazione nata dalla guerra in Iraq nel 2003. La prima formazione risale all’anno 2004 con l’obiettivo…
Commenti

Articoli

La tensione sale tra Londra e Teheran dopo il sequestro della petroliera iraniana

La polizia di Gibilterra, coadiuvata dai Royal Marines, ha sequestrato una petroliera iraniana che salpava dal territorio britannico giovedì (4 luglio). La nave è sospettata di trasportare petrolio in Siria, una chiara violazione delle sanzioni europee. GIBILTERRA –  Si tratta di un nuovo episodio inerente le crescenti tensioni tra Iran e Occidente: giovedì 4 luglio, la Polizia di Gibilterra e…
Commenti

Egitto: L’ex presidente Morsi muore dopo sei anni di carcere

L’ex presidente egiziano dei Fratelli Musulmani Mohamed Morsi, 67 anni, è morto Lunedi dopo un’udienza davanti a un tribunale del Cairo, quasi sei anni dopo il suo licenziamento dal suo successore Abdel Fattah al-Sisi, allora capo dell’esercito. “La corte gli ha concesso il diritto di parlare per cinque minuti … È caduto sul pavimento nella gabbia degli imputati … ed…
Commenti

Wikileaks smentisce la pubblicazione di notizie segrete come vendetta per l’arresto di Assange

Il sito WikiLeaks ha smentito le voci secondo cui il suo fondatore, Julian Assange, avrebbe pubblicato documenti segreti per vendicare il suo arresto a Londra LONDRA – Diversi messaggi postati sui social network che indicano che il fondatore del sito WikiLeaks, Julian Assange, incarcerato dall’11 aprile a Londra, ha pubblicato documenti confidenziali in risposta al suo arresto presso l’Ambasciata dell’Ecuador,…
Commenti

Cina: Wikipedia bloccata in prossimità dei 30 anni dei fatti di Tienanmen

Wikipedia non è più il benvenuto nel grande Impero. Già bloccata in Mandarino, l’enciclopedia online è inaccessibile in Cina in tutte le lingue da mercoledì PECHNO – Il noto sito unisce molti siti e servizi vietati dal governo. Google, Facebook, Twitter, Instagram e YouTube e molti altri media stranieri sono bloccati dalla “Grande Muraglia”. Secondo l’Open Observatory of Interference Network…
Commenti

Iraq: un anno dopo la disfatta dell’ISIS c’è da fronteggiare l’emergenza dei bambini per strada

La sconfitta dell’ISIS non è totale ad ora, ma progressivamente evidente. Tuttavia, se questa è una buona notizia, genera un altro problema preoccupante: quello dei bambini orfani della guerra che vivono mendicando. Un allarme umanitario di cui si discute poco MOSUL – Mohammed Salem, 12 anni, ha perso il padre ucciso a Mosul dai jihadisti. Abbandonato a se stesso, ha…
Commenti
Pagina 1 di 18112345...102030...Ultima »