Manuel Giannantonio
Manuel Giannantonio
Giornalista, Responsabile esteri 2duerighe

Biografia

Manuel Giannantonio nasce a Foligno (PG) il 31 dicembre del 1985, si trasferisce con la famiglia in Francia poco dopo la nascita per tornare nel 1998 in Italia. Consegue il diploma in informatica industriale nel 2005 e si iscrive alla facoltà di scienze politiche relazioni internazionali dell’Università degli studi di Perugia. Collabora con alcune riviste della sua città e con l’ufficio stampa della Red Bull International. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con il quotidiano online 2duerighe.com del quale è ora responsabile degli Esteri occupandosi anche di attualità. Ha curato le elezioni repubblicane e presidenziali americane e ha pubblicato il libro inchiesta “Anonymous - Luce sulla guerra nell’ombra” (Gruppo Editoriale L’espresso S.p.A, 2013). Grande appassionato di sport, musica e di viaggi.

Post Autore

Il terrorismo secondo Oriana Fallaci e Tiziano Terzani

Sono sempre stato dell’idea che prima di parlare sia meglio saperle le cose. Soprattutto, prima di scivere e di blaterare a caso sproloqui senza capo né coda. Nelle ore successive agli orrendi attentati disumani proliferati nella splendida Parigi, in rete sono comparsi migliaia di commenti che rievocano Oriana Fallaci e le sue idee sull’Islam. Opinabili o meno, condivisbili o meno,…
Commenti (1)

Il caso Blatter e il lato oscuro della FIFA

Pelè lo chiamava “il bel gioco”. Il “Football” però non è più tale, almeno da quando i soldi la fanno da padrone anteponendosi avidamente alla passione che anima lo sport più popolare e più praticato del globo. Le dimissioni del presidente della FIFA Sepp Blatter, quattro giorni dopo la sua rielezione per il quinto mandato, sono sopraggiunte dopo una lunga…
Commenti

U.S.A: terra di limitazioni?

L’America è da sempre etichettata come la “terra delle opportunità”, ma storicamente non vi è verità in questa affermazione. “Non siamo mai stati una nazione di chi ha e chi non ha”, ha dichiarato una volta il senatore Marco Rubio (oggi in corsa nelle primarie repubblicane). “Siamo una nazione di ricchi e di persone che lo diventeranno”. Questa è indubbiamente,…
Commenti

Il silenzioso colpo di Stato greco

Settimana dopo settimana, le negoziazioni proseguono con il governo Greco. Gli alti dirigenti europei hanno inoltre spiegato all’autorevole “Financial Times” che nessun accordo sarà possibile se il primo ministro Alexis Tsipras, non si sbarazzerà dell’ala conservatrice del suo governo. Ad Atene “tutto cambia per rimanere uguale”. Quattro mesi dopo la vittoria elettorale di Syriza, i partiti che hanno governato il…
Commenti

L’Europa e il problema immigrazione

L’Europa è diventata dall’inizio del 21° secolo la principale regione di immigrazione nel mondo, davanti all’America del Nord. Negli Stati Uniti e nel Canada, la maggior parte dei migranti (Cinesi, Messicani, Africani e Asiatici), si integrano rapidamente e lavorando sodo. Il loro obiettivo è proprio quello di diventare cittadini Americani o Canadesi a tutti gli effetti, fieri della loro cultura…
Commenti

Articoli

La tensione sale tra Londra e Teheran dopo il sequestro della petroliera iraniana

La polizia di Gibilterra, coadiuvata dai Royal Marines, ha sequestrato una petroliera iraniana che salpava dal territorio britannico giovedì (4 luglio). La nave è sospettata di trasportare petrolio in Siria, una chiara violazione delle sanzioni europee. GIBILTERRA –  Si tratta di un nuovo episodio inerente le crescenti tensioni tra Iran e Occidente: giovedì 4 luglio, la Polizia di Gibilterra e…
Commenti

Egitto: L’ex presidente Morsi muore dopo sei anni di carcere

L’ex presidente egiziano dei Fratelli Musulmani Mohamed Morsi, 67 anni, è morto Lunedi dopo un’udienza davanti a un tribunale del Cairo, quasi sei anni dopo il suo licenziamento dal suo successore Abdel Fattah al-Sisi, allora capo dell’esercito. “La corte gli ha concesso il diritto di parlare per cinque minuti … È caduto sul pavimento nella gabbia degli imputati … ed…
Commenti

Wikileaks smentisce la pubblicazione di notizie segrete come vendetta per l’arresto di Assange

Il sito WikiLeaks ha smentito le voci secondo cui il suo fondatore, Julian Assange, avrebbe pubblicato documenti segreti per vendicare il suo arresto a Londra LONDRA – Diversi messaggi postati sui social network che indicano che il fondatore del sito WikiLeaks, Julian Assange, incarcerato dall’11 aprile a Londra, ha pubblicato documenti confidenziali in risposta al suo arresto presso l’Ambasciata dell’Ecuador,…
Commenti

Cina: Wikipedia bloccata in prossimità dei 30 anni dei fatti di Tienanmen

Wikipedia non è più il benvenuto nel grande Impero. Già bloccata in Mandarino, l’enciclopedia online è inaccessibile in Cina in tutte le lingue da mercoledì PECHNO – Il noto sito unisce molti siti e servizi vietati dal governo. Google, Facebook, Twitter, Instagram e YouTube e molti altri media stranieri sono bloccati dalla “Grande Muraglia”. Secondo l’Open Observatory of Interference Network…
Commenti

Iraq: un anno dopo la disfatta dell’ISIS c’è da fronteggiare l’emergenza dei bambini per strada

La sconfitta dell’ISIS non è totale ad ora, ma progressivamente evidente. Tuttavia, se questa è una buona notizia, genera un altro problema preoccupante: quello dei bambini orfani della guerra che vivono mendicando. Un allarme umanitario di cui si discute poco MOSUL – Mohammed Salem, 12 anni, ha perso il padre ucciso a Mosul dai jihadisti. Abbandonato a se stesso, ha…
Commenti
Pagina 1 di 18112345...102030...Ultima »