Manuel Giannantonio
Manuel Giannantonio
Giornalista, Responsabile esteri 2duerighe

Biografia

Manuel Giannantonio nasce a Foligno (PG) il 31 dicembre del 1985, si trasferisce con la famiglia in Francia poco dopo la nascita per tornare nel 1998 in Italia. Consegue il diploma in informatica industriale nel 2005 e si iscrive alla facoltà di scienze politiche relazioni internazionali dell’Università degli studi di Perugia. Collabora con alcune riviste della sua città e con l’ufficio stampa della Red Bull International. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con il quotidiano online 2duerighe.com del quale è ora responsabile degli Esteri occupandosi anche di attualità. Ha curato le elezioni repubblicane e presidenziali americane e ha pubblicato il libro inchiesta “Anonymous - Luce sulla guerra nell’ombra” (Gruppo Editoriale L’espresso S.p.A, 2013). Grande appassionato di sport, musica e di viaggi.

Post Autore

Turchia, paese devastato dagli attentati terroristi

Constantinopoli, come veniva chiamata un tempo, oggi Istanbul, è una città straordinaria e meravigliosa. Meta turistica invasa da milioni di visitatori da tutto il mondo ogni anno, offre una vastità storica impressionante. L’unica al mondo estesa tra due continenti (Europa e Asia), una caratteristica che gli è valsa il soprannome di “porta dell’Asia” ma non solo. Questa estensione rappresenta molto…
Commenti

USA, Trump presidente e ora?

Per questa sezione scrissi un pezzo in cui elencavo le ragioni secondo le quali, per me, avrebbe vinto Hillary Clinton. Evidentemente mi sbagliavo. Hillary ha preso più voti sì, ma per il sistema dei grandi elettori a spuntarla è stata il tycoon new yorchese. I più grandi istituti di ricerca e sondaggi, come la Real Clear Politics e il New…
Commenti

Theresa May e la sfida del Regno Unito

L’Inghilterra si è letteralmente tuffata in una sfida che può essere definita come una vera e propria rivoluzione. Nessuno si aspettava la vittoria del Brexit, tanto da non anticipare le conseguenze pratiche dell’evento: proseguire o meno le relazioni con l’Unione Europea? Nessun piano di azione dunque. La loro incapacità di designare un altro candidato alla guida del partito conservatore è…
Commenti

“L’Islam è una regressione”

Quale relazione lega il terrorismo all’Islam? Questo interrogativo si ripete molto spesso dopo gli attentati alle torre gemelle di New York, gli attacchi di Parigi e oggi dopo le esplosioni di Bruxelles. Una domanda talvolta posta con odio, altre volte posta con curiosità ma che accende sempre polemiche. Alcuni affermano che il terrorismo sia un’aberrazione senza alcun tipo di rapporto…
Commenti

L’Unione Europea che verrà

I britannici si apprestano a negoziare i termini della loro adesione nell’Unione europea nel prossimo meeting. In gioco c’è il così detto “Brexit”, sostanzialmente l’eventualità di vedere il Regno Unito uscire dall’Unione europea dopo un referendum. Il premier David Cameron milita per il mantenimento di quattro condizioni: conferire agli Stati europei non aventi la moneta unica maggiore importanza nella governance…
Commenti

Articoli

La tensione sale tra Londra e Teheran dopo il sequestro della petroliera iraniana

La polizia di Gibilterra, coadiuvata dai Royal Marines, ha sequestrato una petroliera iraniana che salpava dal territorio britannico giovedì (4 luglio). La nave è sospettata di trasportare petrolio in Siria, una chiara violazione delle sanzioni europee. GIBILTERRA –  Si tratta di un nuovo episodio inerente le crescenti tensioni tra Iran e Occidente: giovedì 4 luglio, la Polizia di Gibilterra e…
Commenti

Egitto: L’ex presidente Morsi muore dopo sei anni di carcere

L’ex presidente egiziano dei Fratelli Musulmani Mohamed Morsi, 67 anni, è morto Lunedi dopo un’udienza davanti a un tribunale del Cairo, quasi sei anni dopo il suo licenziamento dal suo successore Abdel Fattah al-Sisi, allora capo dell’esercito. “La corte gli ha concesso il diritto di parlare per cinque minuti … È caduto sul pavimento nella gabbia degli imputati … ed…
Commenti

Wikileaks smentisce la pubblicazione di notizie segrete come vendetta per l’arresto di Assange

Il sito WikiLeaks ha smentito le voci secondo cui il suo fondatore, Julian Assange, avrebbe pubblicato documenti segreti per vendicare il suo arresto a Londra LONDRA – Diversi messaggi postati sui social network che indicano che il fondatore del sito WikiLeaks, Julian Assange, incarcerato dall’11 aprile a Londra, ha pubblicato documenti confidenziali in risposta al suo arresto presso l’Ambasciata dell’Ecuador,…
Commenti

Cina: Wikipedia bloccata in prossimità dei 30 anni dei fatti di Tienanmen

Wikipedia non è più il benvenuto nel grande Impero. Già bloccata in Mandarino, l’enciclopedia online è inaccessibile in Cina in tutte le lingue da mercoledì PECHNO – Il noto sito unisce molti siti e servizi vietati dal governo. Google, Facebook, Twitter, Instagram e YouTube e molti altri media stranieri sono bloccati dalla “Grande Muraglia”. Secondo l’Open Observatory of Interference Network…
Commenti

Iraq: un anno dopo la disfatta dell’ISIS c’è da fronteggiare l’emergenza dei bambini per strada

La sconfitta dell’ISIS non è totale ad ora, ma progressivamente evidente. Tuttavia, se questa è una buona notizia, genera un altro problema preoccupante: quello dei bambini orfani della guerra che vivono mendicando. Un allarme umanitario di cui si discute poco MOSUL – Mohammed Salem, 12 anni, ha perso il padre ucciso a Mosul dai jihadisti. Abbandonato a se stesso, ha…
Commenti
Pagina 1 di 18112345...102030...Ultima »