Manuel Giannantonio
Manuel Giannantonio
Giornalista, Responsabile esteri 2duerighe

Biografia

Manuel Giannantonio nasce a Foligno (PG) il 31 dicembre del 1985, si trasferisce con la famiglia in Francia poco dopo la nascita per tornare nel 1998 in Italia. Consegue il diploma in informatica industriale nel 2005 e si iscrive alla facoltà di scienze politiche relazioni internazionali dell’Università degli studi di Perugia. Collabora con alcune riviste della sua città e con l’ufficio stampa della Red Bull International. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con il quotidiano online 2duerighe.com del quale è ora responsabile degli Esteri occupandosi anche di attualità. Ha curato le elezioni repubblicane e presidenziali americane e ha pubblicato il libro inchiesta “Anonymous - Luce sulla guerra nell’ombra” (Gruppo Editoriale L’espresso S.p.A, 2013). Grande appassionato di sport, musica e di viaggi.

Post Autore

ll primo giro del mondo fu spagnolo?

la Royal Academy of History spagnola (RAH) ha diviso un rapporto, su richiesta del direttore del quotidiano conservatore ABC, per attestare ufficialmente “l’esclusiva paternità del giro del mondo” con la prima circumnavigazione della storia, realizzata per la maggior parte da Fernando Magellano. Una triste notizia, perché questo tipo di polemica ci dice sempre di più sul presente che sul passato,…
Commenti

La Corea del Nord sembra accordare importanza alla visita dei rappresentanti del Sud

Il “supremo leader” nord coreano, Kim Jong Un, appare alla maggioranza dell’immaginario collettivo come un guerrafondaio che si diverte a scagliare missili attraverso i ripetuti test missilistici. Un uomo a tratti goffo, con il suo aspetto che ricorda pittoreschi personaggi del mondo dei cartoni animati. I media internazionali diffondono le notizie che escono dal regime più chiuso del globo, contribuendo…
Commenti

Gerusalemme capitale d’Israele: le conseguenze dell’uscita di Trump

Riconoscendo Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico, Donald Trump compie un passo senza precedenti nella storia politica statunitense nei confronti degli interessi israeliani. Tuttavia, questa scelta esorta la regione a trovare una nuova unità. L’ultima uscita di “The Donald” certamente non ha contribuito a rinforzare la sua posizione già debolissima in Medio Oriente.  Probabilmente è riuscito nell’impresa di far rimpiangere…
Commenti

Catalogna: il dramma del referendum per l’indipendenza

Le immagini delle strade in rivolta di Barcellona e della Catalogna hanno fatto il giro del mondo nelle ultime ore. La tensione tra la centralità di Madrid, il governo spagnolo e tutto l’orgoglio catalano manifestato nella volontà di indipendenza hanno generato un clima di tensione decisamente rovente. Cosa ha generato questa situazione? Per tentare di capire la “crisi” che suscita…
Commenti

La preoccupante ondata di politica “fai da te”

Prima negli Stati Uniti, poi le Filippine, la Polonia, l’Ungheria, la vittoria del Brexit, la spinta elettorale in Germania, in Austria e ora i risultati dalla Francia. L’ondata di populismo si espande nel mondo. L’elezione di Donald Trump alla guida degli Stati Uniti ha provocato un sisma. L’uomo eletto presidente come candidato repubblicano senza nemmeno aver mai maturato un’esperienza politica,…
Commenti

Articoli

Siria: emergenza umanitaria, 6.8 milioni di persone necessitano di aiuti

Quasi sette milioni di Siriani necessitano di aiuti umanitari secondo quanto indicato di fronte al Consiglio di sicurezza dalla responsabile delle operazioni umanitarie dell’ONU Valerie Amos, che denuncia gli ostacoli architettati da Damasco per impedire la distribuzione degli aiuti. “Le ultime cifre mostrano che 6,8 milioni di persone hanno bisogno di aiuto, 4,25 milioni sono stati spostati nel paese e…
Commenti

Stati Uniti, esplosione in Texas, decine di morti: nuovo attentato o incidente ?

L’origine dell’esplosione omicida verificatasi nei pressi di Waco in Texas è per ora sconosciuta. Strane coincidenze tuttavia ricordano l’attentato di Oklahoma del 1995 che uccise 168 persone. La data e l’esplosione portano a credere alla pista del terrorismo interno. Mercoledì sera una potente esplosione ha provocato un incendio di grandi proporzioni. Per ora, il bilancio redatto dai media americani oscilla…
Commenti

Stati Uniti: lettera contenente veleno per Obama

L’FBI ha confermato di aver arrestato un sospetto implicato nel caso della lettera contenente ricina indirizzata al Presidente americano Barack Obama e altre due persone. I servizi segreti hanno dichiarato in un comunicato che il sospetto è stato identificato come Paul Kevin Curtis, “sospettato di essere responsabile dell’invio di tre lettere contenenti una sostanza granulare con evidenti tracce di ricina…
Commenti

Stati Uniti: il paese piange le vittime di Boston

Gli Stati Uniti sono ancora sotto choc dopo le esplosioni verificatesi nella capitale dello Stato del Massachusetts. Più di un milione di Bostoniani hanno reso omaggio martedì sera alle tre vittime della tragedia avvenuta nella 117° maratona cittadina. Tra loro, il piccolo Martin Richard, un piccolo ragazzo di otto anni, originario di Dorchester, e deceduto mentre aspettava l’arrivo del padre…
Commenti

Obama sulle esplosioni di Boston: “Scopriremo il colpevole”

Il Presidente Barack Obama, visibilmente scosso, è apparso alla nazione in una breve allocuzione sul presunto attentato verificatosi durante la 117° maratona di Boston. La sera del dramma, Obama ha immediatamente ordinato il rinforzamento di tutte le misure di sicurezza: “Ho ordinato a tutte le risorse del governo federale di apportare il loro aiuto alle autorità locali per proteggere il…
Commenti
Pagina 179 di 182« Prima...102030...177178179180181...Ultima »