Stati Uniti: un ristorante rifiuta bimba sfigurata perché “Spaventa clienti”

Stati Uniti: un ristorante rifiuta bimba sfigurata perché “Spaventa clienti”

Victoria-bimba-aggredita-cacciata-da-ristoranteUn ristorante della catena Kentucky Fried Chicken, di Jackson – Mississippi – la scorsa settimana ha allontanato dal proprio locale una bimba di tre anni, perché il suo volto “spaventava gli altri clienti”.

La piccola si chiama Victoria Wilcher e tre mesi orsono era stata aggredita e sfigurata tre  pitbull, mentre si trovava a casa dalla nonna. La bimba nell’occasione ha perso l’occhio destro e subito fratture alla mascella, al naso e agli zigomi, perdendo anche la mobilità del lato destro del viso. Ora sta eseguendo continui controlli medici, dopo aver subito una serie di operazioni.

Sulla pagina Facebook Victoria’s Victories, a lei dedicata ci sono tante info e foto sulla convalescenza della bimba in questione, che nonostante i traumi è bellissima e non spaventa nessuno, se non gli stupidi.

Nella foto del suo profilo si vede la piccola, bionda, con una benda con disegnato un personaggio da cartoni su un occhio, e con cicatrici visibili ma in via di guarigione attorno alla bocca sorridente. E sotto la scritta: “Vi sembro spaventosa?

La vicenda, come è giusto che sia, ha creato movimento in rete e la pagina Facebook è passata da 250 ‘mi piace’ ad oltre 163 mila.

La direzione di Kentucky Fried Chicken si è premurata di postare su Facebook un comunicato le sue scuse, che da sole non bastano a mettere tranquilla la piccola Victoria, che a dire della sua nonna, in un’intervista tv, ha subito un duro colpo in quel ristorante: ha pianto ininterrottamente fino a che non è giunta a casa, e da allora si sente in imbarazzo ovunque, non si guarda più allo specchio, non vuole vuole scendere dall’auto, quando andiamo in un negozio, non vuole scendere dall’auto”.

I genitori non l’hanno presa molto bene hanno deciso di condividere il loro stato d’animo su Facebook. I responsabili del ristorante in franchising, stanno verificando i fatti e hanno offerto 30 mila dollari alla famiglia, precisando che “L’intera famiglia Kentucky Fried Chicken è con Victoria” ha detto un portavoce della società in un comunicato.

Sebastiano Di Mauro
19 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook