92% italiani vuole energia solare

È di ieri la notizia arrivata dal National Snow and Ice Center (Usa) che ci ha informato di come i ghiacci dell’Artico abbiano raggiunto il livello più basso della storia. L’istituto ha riferito che “Lo strato di mare ghiacciato che fluttua sull’oceano Artico sembra aver raggiunto la sua estensione minima per quest’anno, pari a 4.33 milioni di km quadrati, il 9 settembre 2011.”

Osservazioni queste che, come ha dichiarato Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace devono farci riflettere sugli effetti destabilizzanti che il consumo di petrolio ed il surriscaldamento terrestre possono avere sul nostro clima, e quindi sulla salvaguardia del nostro ecosistema.

Salvaguardare il mondo e la natura è fondamentale per far si che anche le generazioni future possano godere delle nostre stesse condizioni ambientali, gli italiani sembrano aver capito questa cosa. Difatti da un recente sondaggio è risultato che gli italiani guardano con favore crescente le energie rinnovabili e vorrebbero un Italia che punti sempre di più al fotovoltaico (a volerlo il 92%) oppure l’eolico (54%). Cresce anche la sensibilità nei confronti della bioedilizia anche se il 72% la considera come una necessità e non come una priorità. Anche i consumi casalinghi tengono conto della salvaguardia dell’ambiente, il 37% degli italiani cerca di ridurli al minimo.

Dati questi molto importanti, dati che dovrebbero servire a far capire anche ai vertici delle aziende e dello stato su quali siano i settori migliori per investire le proprie risorse.

 

di Enrico Ferdinandi

 

17 settembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook