Mister Planet un’iniziativa Finelco per ricordarci chi siamo

di Enrico Ferdinandi

“Wild World” una canzone in grado di emozionare con poche semplici, ma efficaci parole. La scrisse nel 1970 Kat Stevens e parla di un amore finito in maniera straziante: là fuori c’ “è un mondo selvaggio è difficile farcela solamente con un sorriso”. La canzone di Stevens è sempre attuale, effettivamente là fuori c’è un mondo selvaggio, e selvaggio spesso fa rima con inospitale, un’inospitalità però che sembra esser causata prevalentemente dalle nostreazioni. Ciò di cui vi vogliamo parlare quest’oggi è dell’iniziativa “Mr. Planet” che da qualche giorno a questa parte stiamo ascoltando su diverse radio tra cui RMC, Virgin Radio, Radio 105. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione dove a parlare è proprio il nostro pianeta: Mister Planet.

Un’iniziativa del gruppo Finelco che ha lo scopo di rieducare/educare alla cultura civica ed ambientale, utilizzando i media (Radio, internet, blog)  con il supporto della voce di Carlo Valli (celeberrimo doppiatore di Robin Williams) che racconterà le ragioni per cui il nostro pianeta soffre, lamentandosi di volta in volta per lo stato di degrado, l’inquinamento e la non curanza dei suoi ospiti: Noi. Questi sono alcuni dei primi spot lanciati in Radio a partire dallo scorso 14 giugno:

“Ciao amici, sono Mister Planet. Posso chiamarvi “amici”? Mi piace pensare che lo siamo ancora, nonostante tutto quello che mi fate. Se ci penso … vi avevo dato una bellissima casa, grande come il mondo, ma voi la state mettendo a soqquadro. Le cose non vanno proprio come avevo immaginato; è proprio arrivato il momento di fare due chiacchiere. Ci sentiamo qua, sulla vostra radio”.

“Ce l’avete un minuto per me? Lo so lo so siete presi da mille appuntamenti, impegni, compiti, lavoro, sempre la vostra sacra fretta. Chissà poi se state facendo qualcosa di veramente importante. Magari state lavando la macchina o guardando una televendita in tv o magari state provando un paio di scarpe per decidere se vi donano. Ma sì sì, sono carinissime … Ma per innaffiare un fiore non avete mai tempo. Vi chiederete, chi è che vi parla in questo modo? Sono Mister Planet, ma sono anche voi. Ed è proprio arrivato il momento di fare due chiacchiere”.

Importanti sono i partner che hanno aderito a questa iniziativa, tra cui Ferrarelle, Coop e Sorgenia che hanno contribuito non solo economicamente ma anche praticamente dimostrando responsabilità e lungimiranza. Sono difatti diverse le attività aziendali che si dovrebbero attuare per render meno inquinante la produzione. Ad esempio la Ferrarelle ne 2009 presso la sede di Riardo ha inaugurato il primo impianto fotovoltaico del settore delle acque minerali che permette di produrre 1 MW di energia, altro esempio è anche l’installazione presso lo stesso stabilimento di un sistema di riciclaggio che permette di riutilizzare al 90% plastica, vetro, legno, carta.

Da non dimenicare l’importanza della partnership con  l’ Unicef per la valorizzazione dell’acqua e per garantirne l’approvvigionamento a popolazioni in gravi difficoltà come quelle dell’Eritre e del Ciad. Inoltre con il Fai, Fondo per l’Ambiente italiano, è partito il progetto per la riconversione e riqualificazione dei 145 ettari del Parco Sorgenti da cui ha origine l’acqua effervescente naturale.

“Sono Mister Planet, ma sono anche voi” questa una delle frasi dello campagna della Finelco, basterebbe ricordarsene più spesso e forse ci renderemmo conto che se il mondo ci appare così selvaggio è solo perché non siamo sempre in grado di viverci adeguatamente.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook