HB Marwitz: elementi di Bauhaus a Milano

HB Marwitz: elementi di Bauhaus a Milano

Sono oltre 400 gli eventi del Fuori Salone organizzati a Milano durante il Salone del Mobile dal 16 al 22 aprile 2018. Tra questi segnaliamo la presentazione, presso la Galleria Lorenzo Vatalaro, in piazza San Sempliciano, delle ceramiche di design di HB-Werkstätten, Marwitz (Germania), ispirate al Bauhaus.

La HB Marwitz presenta due nuove collezioni: Hb-Purum e HB-Varius. A queste novità, si aggiunge la collezione classica, la HB-Ritz, che raccoglie articoli fatti a mano per la tavola e per la casa in generale. Essa è caratterizzata da una decorazione originale HB, applicata con ingobbio nero su pura argilla, rifinita con tecnica sgraffito e perfezionata con smalto trasparente.

La Staatliches Bauhaus è una scuola d’arte tedesca fondata nel 1919 a Weimar, in Germania, da Walter Gropius marito di Alma Mahler, la vedova di Gustav Mahler. In realtà oltre che ad essere una scuola, è un movimento artistico e intellettuale che raccoglie le avanguardie europee anteguerra e mette in relazione arte, artigianato ed industria. Essa infatti pone le basi dell’architettura moderna internazionale, toccando tutte le arti applicate, prime fra tutte il design e l’arte performativa. Tra i suoi sostenitori Johannes Itten, Wassily Kandinsky, Paul Klee, Oskar Schlemmer, László Moholy-Nagy, Marcel Breuer.

Il perseguire la cultura moderna e contemporanea, cui si accompagna un’idea di società più giusta ed uguale (Non ci deve essere alcuna differenza tra il sesso più bello e quello più forte, dice Gropius), fa paura al Nazionalsocialismo che impone la chiusura della scuola nel 1933.

Un anno dopo, Hedwig Bollhagen fonda la HB-Werkstaetten für Keramik, erede ideale della scuola di Gropius. Nel 2015, il suo lascito è stato inserito dallo stato tedesco, nella lista ufficiale del patrimonio culturale nazionale. Un tesoro di vecchie forme originali, campioni e modelli di design, sono stati recuperati e valorizzati da designer contemporanei e poi realizzati da ceramisti.

Nel 2013, un giovane team sostenuto dagli investitori Alexander Grella e Lars Dittrich, rendono il patrimonio di HB Marwitz accessibile al pubblico internazionale e alle più svariate commistioni.

Singolare quella con “Le Solferine” (in via Solferino a Milano), multibrand di calzature e vestiti che si sono ispirate alle opere di Hedwig Bollhagen, per la progettazione di nuovi modelli.

La società di consulting Tastecube, ha organizzato l’evento del Fuori Salone.

 

Per informazioni

HB- Werkstätten: [email protected]

Le Solferine : www.lesolferine.com

Consulting: Tastecube GmbH, Susanne Kreuzer [email protected]

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook