L’affascinante storia dietro il messaggio in bottiglia più antico del mondo

L’affascinante storia dietro il messaggio in bottiglia più antico del mondo
Photo www.livescience.com

La bottiglia e il suo messaggio di quasi 132 anni, ad ora il più vecchio nel suo genere.

Il più antico messaggio in una bottiglia mai ritrovato non è stato scoperto da uno storico, ma da una donna che passeggiava tra le dune costiere dell’Australia occidentale. La residente di Perth, Tonya Illman, ha raccolto la bottiglia a nord di Wedge Island il 21 gennaio 2018. Sino a quel momento, la bottiglia non era stata toccata da mano umana per 131 anni e 223 giorni: secondo il sito web del marito della Illman, che descrive il fatto, fu gettata fuori bordo da una nave tedesca il 12 giugno 1886. “Questo è stato l’evento più notevole della mia vita”, ha detto la Illman in una dichiarazione sul sito. “Pensare che questa bottiglia non sia stata toccata per quasi 132 anni ed è in perfette condizioni, nonostante gli elementi, è incredibile. Sto ancora tremando.”

La Illman, impegnata a ripulire da detriti la spiaggia, racconta in un video sulla scoperta – che ha come colonna sonora (ovviamente) “Message in a Bottle” dei Police – “mi sono imbattuto in questa bottiglia, e ho pensato, ‘Oh, beh, almeno non ho nemmeno bisogno di buttarla via perché è molto bella – Posso metterla nella mia libreria “,. E’ stato solo più tardi, però, che la fidanzata del figlio ha intravisto la nota avvolta all’interno della bottiglia. La lettera era inumidita, quindi il gruppo l’aveva portata a casa e asciugata nel forno. Ma srotolare il messaggio ha solo infittito il mistero: il foglietto di carta da 8 pollici di 6 pollici (20 per 15,3 centimetri) presentava caratteri di colore scuro in tedesco e lettere e numeri manoscritti appena distinguibili, ha detto Illman. Dopo molti approfondimenti, con l’aiuto del Museo marittimo dell’Australia occidentale, dell’Agenzia federale marittima e idrografica e dell’Agenzia tedesca per il clima, la famiglia di Illman ha appreso la storia della nota.

Nel 1886, una persona a bordo di una nave a vela tedesca chiamata Paula gettò la bottiglia fuori bordo con il messaggio all’interno. È possibile che questa persona fosse il capitano stesso della nave, O. Diekmann. Infatti il tipo di inchiostro e la calligrafia trovati sulla lettera corrispondevano a quelle di un diario che Diekmann aveva allegato al giornale di bordo della nave, riportando che una nota e una bottiglia erano stati gettati in mare il 12 giugno di quell’anno. La nota affermava che la Paula stava navigando da Cardiff, nel Galles, alle Indie orientali olandesi, l’attuale Indonesia. Inoltre, la coordinata della latitudine sulla nota corrispondevano alla nota nel diario di bordo della Paula, secondo il sito web.

La bottiglia è stata probabilmente gettata in mare come parte di un progetto di indagine sulle correnti oceaniche globali, secondo l’Agenzia marittima e idrografica tedesca. I marinai tedeschi hanno infatti gettato fuori bordo migliaia di messaggi in bottiglia per un periodo di 69 anni, ma solo 662 messaggi (ma senza bottiglie) sono stati recuperati, secondo la BBC. In precedenza, il messaggio in bottiglia più vecchio era stata una cartolina di 108 anni, scoperta in una bottiglia portata a riva in Germania nell’aprile 2015, secondo quanto riferito da Live Science. La nuova scoperta supera il record di 23 anni.

Ma attenzione! diversi alcuni giorni dopo la diffusione della notizia, diverse fonti in Australia hanno messo in dubbio l’autenticità del messaggio in bottiglia di 132 anni. Alcuni giornali hanno riferito che Kym Illman, il marito di Tonya Illman, è un noto venditore ambulante e che la bottiglia potrebbe essere una strategia elaborata per attirare l’attenzione su Wedge Island!

Fda

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook