Boldini, Ritratto di Signora alla Gam di Milano

Boldini, Ritratto di Signora alla Gam di Milano

La Villa Reale di via Palestro, capolavoro neoclassico milanese, dal 1921 è diventata la Galleria d’Arte Moderna (GAM). Al suo interno si trovano opere d’arte che vanno dalla fine del XVIII alla prima metà del XX secolo. La Galleria è arricchita da due importanti collezioni: la raccolta Carlo e Nedda Grassi e quella Giuseppina Vismara.

É un posto magico, sconosciuto ai più, davanti ai giardini di via Palestro. Ed è un vero peccato. Ora poi, che ha rinnovato gli spazi, l’illuminazione, i basamenti e i colori, grazie al generoso sostegno di UBS, merita una visita.

E sarà una doppia sorpresa perchè dal 16 marzo fino al 17 giugno 2018, i visitatori potranno ammirare gratuitamente, la mostra focus “Boldini. Ritratto di signora”, che espone alcuni capolavori di Giovanni Boldini, il cantore della bellezza femminile della belle époque che ha svelato l’anima più intima e misteriosa delle nobili dame dell’epoca. Le 11 opere provengono dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara con le quali la Gam ha avviato una collaborazione ed uno scambio fruttuoso. Tra queste lo splendido ritratto di “La signora in rosa” (Olivia Concha de Fontecilla), La passeggiata al Bois de Boulogne, e splendidi ritratti a carboncino che dialogano con i disegni di figure femminili di Paul-Cesar Helleu facenti parte della collezione permanente della Gam.

Boldini, protagonista di fine secolo e geniale anticipatore della tensione novecentesca lascia la natia Ferrara per Firenze dove scopre le poetiche e il verismo della luce macchiaiola. Si sposta poi a Parigi, poi a Londra per poi stabilirsi definitivamente nella ville lumière dal 1871. Non fa proprie le seduzioni impressioniste ma cerca uno stile personale, lontano dai canoni accademici o manieristici.

Rappresenta la realtà aggiungendo vita alla vita, con una pennellata veloce, una sciabolata di colore, capace di cristallizzare l’attimo, quella scintilla di vita irripetibile e fugace.

La piccola mostra, inserita nel palinsesto “Novecento Italiano”, è promossa e prodotta da Comune di Milano – Cultura, GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano, in collaborazione con Museo Giovanni Boldini, Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara.

Il catalogo reso possibile grazie al contributo di Luisa Beccaria, è edito da Officina Libraria.

Galleria d’Arte Moderna di Milano, Via Palestro 16

Biglietti Incluso nel costo di ingresso alla GAM (intero 5 euro – ridotto 3 euro)

Abbonamenti Museocard consente ingressi illimitati a tutti i musei civici di Milano e ha validità

annuale a partire dalla data di emissione. La MuseoCard è in vendita online

(senza costi di prevendita) e nelle biglietterie dei musei civici a 35,00 euro.

Biglietto cumulativo offre l’ingresso libero a tutti i Musei Civici per tre giorni

(un ingresso in ogni museo) ed è in vendita online (senza costi di prevendita)

e nelle biglietterie a 12.00 euro.

Orari Martedì – Domenica 9.00 – 17.30

Lunedì chiuso

Web e Social Media GAM Web: www.gam-milano.com

TW: @Gam_Milano

FB: GAM Milano

IG: gam_milano

Hashtag: #BoldiniGAM

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook