Tabloid Art History, l’account Twitter che mette a confronto le star della cultura pop con le opere d’arte

Tabloid Art History, l’account Twitter che mette a confronto le star della cultura pop con le opere d’arte

Tabloid Art History, è l’account di Twitter che trova i punti in comune tra le foto delle celebrità e i grandi capolavori d’arte.

Da più di un anno, Chloe Esslemont, Elise Bell e Mayanne Soret, ex/studentesse all’Università di Edimburgo, si cimentano a mettere in parallelo le foto dei personaggi della scena pop, in particolare quelle rubate dai paparazzi, ai più grandi dipinti o sculture della Storia dell’Arte.

Le ragazze, in polemica con chi pensa che non si possano apprezzare questi due mondi allo stesso modo, hanno deciso di trovarne i punti in comune.

Spiegano, in una intervista rilasciata a Vox :

“Quando siamo insieme parliamo del nostro amore per la storia dell’Arte e anche per la cultura pop. Non siamo d’accordo con l’opinione comune che questi due mondi non dovrebbero incrociarsi e che la cultura pop è senza interesse se la si compara ad una cultura “più nobile”. Abbiamo visto un’immagine che metteva a confronto il volto di Lindsay Lohan a una statua di Bernini, e abbiamo deciso di fare la stessa cosa. Il progetto è nato così…

Non ci piace davvero l’idea che vi siano alcune cose sulle quali “valga la pena” mettere le proprie energie intellettuali o che ci siano cose da considerarsi come “piacere colpevole” nella cultura. Se qualcosa ti rende felice e ci dedichi il tuo tempo, o se ritieni che ti stia ponendo delle domande e facendoti pensare, allora il tuo interesse e impegno sono assolutamente validi.”

E dopo l’ account Twitter, che oggi conta più di 38mila followers, dopo il Magazine (cartaceo e on line), da pochi giorni il trio è sbarcato anche su Instagram e già seguito da quasi 19mila persone.

FdA

[immagine in evidenza: Beyoncé unveils her twins for the first time, c.July 2017 // Sandro Botticelli, ‘Madonna of the Pomegranate’, c.1445-1510]

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook