YesMilano: il Palinsesto di Milano 2018

YesMilano: il Palinsesto di Milano 2018

È stato presentato a Palazzo Marino a Milano, il 1 agosto 2017 dal Sindaco Giuseppe Sala e dall’Assessore alla Cultura Filippo del Corno, YesMilano, il nuovo marchio dedicato alla promozione della città e del suo calendario di eventi culturali.

L’inglesismo non è un vezzo linguistico, ha sottolineato subito il Sindaco Sala, ma la consapevolezza dell‘identità internazionale di una città viva, che organizza eventi per cittadinanza, turisti ed investitori. Milano infatti oggi vuole rispondere alle diverse richieste e aspettative di fruitori differenti e per questo richiede il coinvolgimento attivo e continuo della città. YesMilano non è infatti un punto di arrivo, ma una base su cui innestare progetti diversi di realtà in movimento.

Il logo YesMilano viaggerà dalla seconda metà di agosto non solo per Milano e per l’Italia in alcuni aeroporti (Roma e Venezia) e stazioni ferroviarie (Torino, Bologna, Venezia, Roma, Verona e Napoli), ma anche a Londra, attraverso uno spot che sarà trasmesso da 93 schermi nell’aeroporto di Heathrow dal 28 agosto al 10 settembre

Due i formati del Palinsesto 2018 che puntano sull’eccellenza di Milano: Week, intera settimana e City weekend.

Saranno dunque tante le Week e le City tematiche che, alternandosi, animeranno la città il prossimo anno, da gennaio a novembre, per incontrare gli interessi di tutti:

– Fashion Week (13-16 gennaio, 21-27 febbraio, 16-20 giugno e 19-25 settembre;

– Museo City (2-4 marzo)

– Art Week (9-15 aprile)

– Design Week (17-22 aprile)

– Food City (7-13 maggio)

– Piano City (18-20 maggio)

– Arch Week (22-27 maggio)

– Photo Week (4-10 giugno)

– Movie Week (17-23 settembre)

– Fall Design Week (ottobre)

– Book City (8-11 novembre)

-Music Week (12-18 novembre)

Nelle prossime settimane il calendario sarà arricchito con il contributo di tante realtà, prima tra tutte Camera di Commercio, a dimostrazione della partecipazione con cui Milano si mette in gioco e della volontà del Comune di creare i presupposti perché la collaborazione sia alla base di questo modello di successo.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook