“DIRE POESIA”: Vicenza s’inebria dei versi dei grandi poeti internazionali

Primavera a Vicenza vuol dire: poesia. Quella dei versi dei grandi poeti contemporanei che giungono nella città veneta per leggere al pubblico le loro liriche.   Torna anche per il 2013 “Direpoesia”,laprestigiosavetrina internazionale promossa da Comune di Vicenza,  Assessorato alla Cultura e Intesa Sanpaolo, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati e il Dipartimento di Studi su Asia e Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con l’Officina arte contemporanea di Vicenza.

“Dire poesia” 2013, dal 13 marzo al 17 giugno, ospiterà nei luoghi d’arte della città una serie di performances che prevedono la lettura da parte dei poeti delle loro composizioni in versi, con una presentazione degli autori e un successivo invito al dialogo con il pubblico.

 

Sull’eco del successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno Dire poesia vuole rendere l’arte poetica e le sue espressioni un’esperienza pubblica e condivisa, una festa del dire e dell’ascolto a stretto contatto con i poeti e aperta all’intera cittadinanza.

Fungerà da prologo agli incontri in programma, la gara del poetry slam che si svolgerà presso la Loggia inferiore della Basilica Palladiana. Si tratta di una divertente gara di poesia orale ad alta energia e con un pubblico molto partecipe e rumoreggiante tra il quale verrà estratta la giuria che decreterà il vincitore.

Poiché i giurati, oltre i testi e la recitazione, valuteranno anche il gradimento del pubblico, ai concorrenti converrà portarsi ognuno la propria claque di sostenitori.

Cinzia Albertoni

6 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook