Costantino 313 d.C.: mostra evento a Palazzo Reale di Milano

L’evento espositivo è stato ideato dal Museo Diocesano di Milano ed è stato curato da Gemma Sena Chiesa e Paolo Biscottini; l’iniziativa è stata promossa da Comune di Milano – Cultura, Moda, Design, Palazzo Reale, Museo Diocesano di Milano e dalla casa editrice Electa, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con la Soprintendenza per i beni archeologici di Roma, l’Arcidiocesi di Milano e l’Università degli Studi di Milano.
La mostra , inoltre è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e della Segreteria di Stato del Vaticano, con in più il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Patronato della Regione Lombardia e il Patrocinio della Provincia di Milano; un progetto colossale quindi, che ha coinvolto numerosi enti e patronati importanti.

L’assessore alla Cultura Stefano Boeri ha affermato: “Questa mostra rivela come Milano sia stata, oltre che la capitale politica e amministrativa di un impero, anche un riferimento etico e culturale; Milano, in quel preciso momento storico, ha saputo mostrare al mondo la propria profonda civiltà attraverso l’apertura ad ogni espressione di fede e alla tolleranza religiosa in un tempo in cui barbarie e intolleranza parevano regnare più sovrane dell’autorità imperiale”.
La mostra quindi, celebra l’anniversario della emanazione nel 313 d.C. dell’“Editto di Milano”, effettuata dall’imperatore romano d’Occidente Costantino e dal suo omologo d’Oriente, Licinio.
Attraverso esso il Cristianesimo venne dichiarato lecito e si ebbe così un periodo di tolleranza religiosa; il rescritto infatti, annunciava: “Noi, dunque Costantino Augusto e Licinio Augusto abbiamo risolto di accordare ai Cristiani e a tutti gli altri la libertà di seguire la religione che ciascuno crede, affinché la divinità che sta in cielo, qualunque essa sia, a noi e a tutti i nostri
sudditi dia pace e prosperità”.
La mostra sarà itinerante, infatti dopo Milano proseguirà a Roma dal 27 marzo al 15 settembre 2013 nelle sedi espositive del Colosseo e della Curia Iulia.
Il percorso espositivo di Palazzo Reale è articolato in sei sezioni dove sono esposte più di 200 oggetti d’archeologia e d’arte che spaziano dalla Milano capitale imperiale, alla conversione di Costantino fino ad arrivare ai simboli del suo trionfo, evidenziando i protagonisti dell’epoca e l’esercito con i suoi armamenti.
Un’importante parte della mostra è dedicata a Elena, madre di Costantino e figura femminile molto rilevante per la storia della Chiesa. Milano viene presentata come una ricca città di provincia, resa in realtà una delle capitali dell’impero assieme a Nicomedia,Treviri e Sirmio.
In mostra reperti e ricostruzioni che permettono di rivisitare la Milano imperiale; dal Palatium infatti, si spazia verso le grandiose terme e il quartiere di piazza Meda, fino ad arrivare alla necropoli dell’area di Sant’Eustorgio e a diverse zone della città.
Una mostra storica da non perdere: per i milanesi che vogliano approfondire la conoscenza della propria città, per coloro che vivono da anni per lavoro e per i turisti, una milano da scoprire diversamente.

Lucia Arezzo
11 gennaio 2013

Info:
Costantino 313 d.C.
Fino al 17 marzo 2013
ORARI
lunedì: 14.30 – 19.30
martedì, mercoledì, venerdì, domenica: 9.30 – 19.30
giovedì, sabato: 9.30 – 22.30
il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura
www.mostracostantino.it (in costruzione)
www.museodiocesano.it
www.comune.milano.it/palazzoreale

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook