AD ART BASEL GRANDE SUCCESSO DELL’ARTE ITALIA E DELLA GALLERIA ALFONSO ARTIACO

AD ART BASEL GRANDE SUCCESSO DELL’ARTE ITALIA E DELLA GALLERIA ALFONSO ARTIACO

 Lello Lopez- BASILEA (1)La Galleria Alfonso Artiaco anche quest’anno ha partecipato ad Art Basel dal 18 al 21 giugno 2015. Come ogni anno Art Basel è stata la meta preferita degli appassionati d’arte di tutto il mondo. È la più famosa delle fiere d’arte internazionali. Il New York Times la definisce le “Olimpiadi dell’arte”, il quotidiano parigino Le Monde “la migliore al mondo”, la Frankfurter Allgemeine Zeitung intitola “L’arte nella sua forma migliore”, mentre Vogue la presenta come “Il più bel museo temporaneo del mondo”. Dopo una rigorosa selezione sono state scelte gallerie tra le migliori del mondo che hanno esposto opere moderne e contemporanee di grande qualità: dipinti, sculture, installazioni, fotografie, stampe, video e lavori multimediali di oltre 4’000 artisti. Sono stati presenti anche i più famosi maestri dell’arte moderna e contemporanea da Picasso, Miro, Klee, Warhol e Jeff Koons alla più recente generazione di artisti. Art Basel arrivata alla 45° Edizione essa la fiera d’arte più importante del pianeta.

 Lello Lopez- Basilea- Stand Artiaco224 le gallerie che hanno preso parte all’edizione 2015, provenienti da Nord America, America Latina, Europa, Asia e Africa, per un totale di oltre 4000 artisti rappresentati: da grandi maestri dell’arte moderna alle star dell’ultima generazione. Un appuntamento immancabile nell’agenda di ogni collezionista e che offre una mappa aggiornata dei galleristi e degli artisti più in vista. Forte la squadra italiana in fiera. L’Italia è la 6° nazione per presenze, con 16 gallerie suddivise tra la Hall 2.0 e la 2.1. Nella sezione Gallerie hanno esposto anche le gallerie italiane tra cui Alfonso Artiaco di Napoli. Galleria Continua (San Gimignano, Beijing, Boissy-le-Châtel), Massimo De Carlo (Milano, Londra), Galleria dello Scudo (Verona), A arte Invernizzi (Milano), kaufmann repetto (Milano, New York), Magazzino (Roma), Gió Marconi (Milano), Galleria Massimo Minini (Brescia), Christian Stein (Milano), Galleria Tega (Milano), Tucci Russo Studio per l’Arte Contemporanea (Torre Pellice, Torino) e ZERO… (Milano, Londra). E tre new entry protagoniste gli scorsi anni delle sezioni Statements o Feature: Rodeo (Istanbul, London), Take Ninagawa (Tokyo) e Vilma Gold (London). La galleria di Pozzuoli, nata nel 1986, è una delle realtà storiche del nostro Paese e a Basilea, oltre a Toroni, porta, tra gli altri: Giulio Paolini, Marco Neri, Giovanni Anselmo e Botto & Bruno, duo composto da Gianfranco Botto e Roberta Bruno e Lello Lopez , in seguito si spostò nella storica sede di Piazza dei Martiri dove il grande Lucio Amelio aveva tenuto la sua galleria e che aveva storia, e la Galleria Alfonso Artiaco ha continuato ha fare storia portando Napoli in tutto il mondo.

 20150616_193807Oggi la sua sede si è trasferita da tempo nel nuovo e più ampio spazio espositivo sito nel palazzo nobiliare De Sangro di Vietri. Le motivazioni sono da ricercare nell’urgenza di adeguare le caratteristiche della galleria alla dimensione internazionale .Quest’anno la Galleria Alfonso Artiaco ha partecipato con i seguenti artisti : Darren Almond, Carl Andre, Giovanni Anselmo, Robert Barry, Alighiero Boetti, Liam Gillick, Laurent Grasso, Thomas Hirschhorn, Ann Veronica Janssens, Melissa Kretschmer, Sol LeWitt, Lello Lopez, Raffaele Luongo, Rita McBride, Max Neuhaus, Marco Neri, Giulio Paolini, Perino & Vele, Glen Rubsamen, Anri Sala, Niele Toroni, David Tremlett, Ida Tursic & Wilfried Mille, Juan Uslé.

Giovanni Cardone
5 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook