Mario Restelli, scultura tra realtà e fantasia

Dal 10 al 25 febbraio, con inaugurazione giovedì 9 Febbraio ore 18.30,  la Galleria Consadori a Milano -Via Brera 2 – ospita la mostra personale dell’artista Mario Restelli, a cura di Anna Maria Consadori e Bruna Maccaferri, questo evento vuole esaltare e rappresentare un’artista dal grande carattere,  che in passato non è stato apprezzato dalla critica, oggi in questa mostra rivive.

La personalità di Mario Restelli (Milano 1891-1971) è sempre stata schiva, ma appassionata, con un grande amore verso la scultura; il suo lavoro è nato negli anni venti, e nel tempo si è modificato, sperimentando tecniche sempre nuove. Egli ha realizzato centinaia di opere, spaziando dalla scultura animalista a quella funeraria, da dimensioni monumentali a formati ridotti, passando con fascino e disinvoltura dai bronzi all’oreficeria, senza mai perdere originalità e senso della forma.

Mettere insieme così tante opere diverse è praticamente impossibile, ma far conoscere l’aspetto creativo e originale di questo artista è il progetto dei suoi eredi, che grazie alla Galleria Consadori, possono esporre al pubblico una parte importante dei suoi lavori.

La Mostra vi sorprenderà, animali fiabeschi, musicisti fluttuanti, moschettieri in abiti d’alta moda. Il nero del bronzo affianca la lucentezza dell’oro, lo spettatore si ritroverà immerso in un mondo da favola, dove materiali e soggetti diversi si sposano con una maestria assoluta. Sono opere di un fascino eccezionale, ancor più preziose se calcoliamo che per anni sono rimaste nascoste al pubblico; in occasione dell’inaugurazione verrà presentato il libro “Mario Restelli, Scultore e Casellatore” a cura di Federica e Giuseppe Restelli.

Info:
Galleria Consadori Milano, Via Brera 2
orari: martedì-sabato 10.30/13.00-15.00/19.00

Lucia Arezzo

6 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook