Arriva Superman#1: cambio di look e divorzio da Lois

di Enrico Ferdinandi

Superman#1 il nuovo fumetto cambierà look al supereroeL’amore un tempo era in grado di appassionare e lasciare con il fiato sospeso, così, film, canzoni, foto, ma anche fumetti e fotoromanzi ne parlavano ed in cambio riscuotevano grande consenso. Oggi le cose sembrano cambiate, se è vero che la ciclicità ci porta a ripercorrere con periodicità alcuni status o situazioni, allora sembra proprio di esser in un epoca nella quale prevale il decadentismo, il feticismo e la superbia, altro che belle époque!

Così anche Superman per mantenersi “giovane” ed al passo con i tempi si è visto costretto a cambiare look. A settembre con l’uscita della nuova serie dal titolo Superman#1  vedrà il supereroe più amato dai lettori di fumetti, molto ma molto diverso da come lo ricordiamo.

A partire dalla divisa, la classica calzamaglia (già tanto criticata nel 2009 nel film Superman, il ritorno) sarà sostituita da una tutina blu tutta unita corredata da una semplicissima cintura rossa. Ma il cambiamento maggiore riguarda proprio l’amore. Superman dopo 15 anni di matrimonio con Lois Lane tornerà single… single per necessità… dei lettori? Francamente da appassionato di fumetti trovo la scelta pessima. Provare ad attrarre i lettori più giovani con nuovi amori o fugaci storie, è vero, è i linea con i tempi che corrono, con la società d’oggi, ma se persino un supereroe, anzi il Supereroe per eccellenza Superman smette di credere all’amore allora stiamo messi male. Un tempo anche grazie ai fumetti si provava a veicolare un qualche insegnamento, oggi ci siamo scordati anche di questo, basta che si vendano le copie, il resto non conta. Chissà cosa penseranno gli appassionati (del vero Superman) quando vedranno Lois con un nuovo fidanzato… In molti hanno detto che Superman ed il suo alter ego Clark Kent devono adeguarsi al XXI secolo, ma forse sarebbe stato meglio se il XXI secolo si fosse adeguato a Superman, è questa la criptonite della nostra società

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook