Biennale D’arte di Venezia: invitati artisti cinesi all’inaugurazione Padiglione del Kenya

Biennale D’arte di Venezia: invitati artisti cinesi all’inaugurazione Padiglione del Kenya

Padiglione KenyaOggi nell’ambito della 55^ Esposizione Internazionale d’Arte, la Biennale di Venezia è prevista l’inaugurazione del Padiglione della Repubblica del Kenia. Alle ore 18.00 (San Servolo) e ore 18.30 (Caserma Cornoldi), mentre l’apertura al pubblico sarà dal 1 giugno – 24 novembre 2013.
Gli artisti del Padiglione kenyota condivideranno in mostra uno spazio comune per dimostrare come nell’ingannevole paradosso del movimento, risieda la stasi dell’introspezione più sincera.
Al Padiglione Kenya  sarà possibile incontare gli artisti kenyoti e cinesi per uno sguardo sulla NATURA senza confini. Gli artisti invitati sono: Kivuthi Mbuno, Armando Tanzini, Chrispus Wangombe Wachira, Fan Bo, Luo Ling & Liu Ke, Lu Peng, Li Wei, He Weiming, Chen Wenling, Feng Zhengjie, César Meneghetti.
La mostra sarà un’occasione unica per ammirare il grigiore compositivo di He Weiming che permette all’uomo proiettarsi su altissime montagne per poi ritrovarsi in rigogliosi cespugli. Particolarmente interessanti sono le composizioni floreali di Feng Zhengjie che creano un ponte interpretativo tra la vita e la morte, ma altrettanto interesse suscitano il fermento lineare e progressivo delle grandi tele di Lu Peng che si intrecciano in complesse composizioni atemporali. Completano l’esposizione, le impossibili costruzioni fotografiche di Li Wei che riflettono l’inquietudine giovanile di un ambiente sociale arroccato su se stesso, così come le opere di Chen Wenling che invece  esaltano il ruolo primario della filosofia cinese, esaltando il ruolo primario della filosofia cinese nell’aumentare l’intima sicurezza spirituale. Una certezza che gli artisti Luo Ling e Liu Ke invece riuniscono in un originale duo creativo e nel frattempo Fan Bo ci riporta bruscamente ad una dimensione più umana ed intima che costringe a contemplare l’orizzonte.
Il Commissario del Padiglione della Repubblica del Kenya e i suoi curatori hanno fortemente voluto
sull’Isola di San Servolo lo Special Project  “I/O _IO È UN ALTRO” dell’artista italo-brasiliano César Meneghetti, che ha indagato il confine della “normalità” con un processo relazionale e con dispositivi contemporanei.
Per questo progetto, in cui a Roma per tre anni sono rimasti coinvolti oltre 200 persone con disabilità mentale dei Laboratori d’Arte di Sant’Egidio, è stata scelta l’isola di San Servolo come sede espositiva, in quanto dal 1725 al 1978 ha ospitato uno dei più grandi complessi di reclusione manicomiale del Veneto.

Sebastiano Di Mauro
30 maggio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook