Emmanuelle Moureaux e la serie 100 Colors: “Universe of Words”, “Forest of Numbers”, “Color Mixing“

Emmanuelle Moureaux e la serie 100 Colors: “Universe of Words”, “Forest of Numbers”, “Color Mixing“
@ Daisuke Shima

Recentemente, in occasione del centenario di un’azienda giapponese, l’architetta francese Emmanuelle Moureaux, di base a Tokyo, ha appeso 140.000 pezzi di carta ad un soffitto per creare dei passaggi “d’arcobaleno”. Ogni pezzo di carta è tagliato a forma di un simbolo del sistema di scrittura giapponese hiragana, e ci sono ben 46 caratteri hiragana!

 

L’installazione, intitolata “Universe of Words”, è stata aperta questa estate durante la Festa di Tanabata ed è stata ispirata dalla tradizione di scrivere i desideri su foglietti di carta e appenderli a rami di bambù.

La Moureaux dice di aver scelto questo linguaggio per il suo utilizzo durante Tanabata, che una volta l’anno festeggia la leggenda del ricongiungimento di Orihime e Hikoboshi, che rappresentano le stelle Vega e Altair: “L’universo creato da questi hiragana, che sembrano galleggiare, evoca un’emozione di calma e di infinito.”

 

I caratteri sono stati appesi e allineati in griglie tridimensionali, divisi per colore, ma alcune sezioni dell’installazione sono state rimosse per dare modo ai visitatori di potersi immergere in tunnel alfabetici, osservando da vicino le file di simboli, apparentemente infinite.

 

All Photography: Daisuke Shima

“Universe of Words” fa parte della serie “ 100 Colors”, così come “Forest of Numbers”

In occasione del decimo anniversario del National Art Center di Tokyo, Emmanuelle Moureaux era stata infatti incaricata di riempire lo spazio espositivo di 600 metri quadri dell’Istituto con la sua visione del decennio a venire. Non ha sorpreso che la Moureaux, la cui pratica prevede spesso la stratificazione del colore nello spazio, abbia deciso di trasformare il cubo bianco in una foresta arcobaleno piena di oltre 60.000 numeri multicolori disposti in griglie tridimensionali.

 

L’installazione, “Forest of Numbers”, era composta da 10 strati, ciascuno di essi a rappresentare i successivi 10 anni. Le figure da 0 a 9 creavano le 4 cifre necessarie per designare ogni anno. I numeri erano anche divisi in 100 tonalità per allinearsi alla serie di lavori “100 Colors” che la Moureaux ha installato in tutto il mondo dal 2013.

Così come è stato per l’istallazione Color Mixing” , una vibrante spirale di colori in continua trasformazione che Emmanuelle Moureaux ha creato come parte della mostra Sense of Motion organizzata in occasione del 100° anniversario della società NSK.

 

In quell’occasione aveva completamente riempito un atrio di 6 metri del centro commerciale di Omotesando,Tokyo, con 25.000 fiori di carta, dai colori e sfumature differenti. Un enorme giardino segreto dove fluttuavano fiori di 100 colori diversi, in lento movimento grazie a materiali e tecnologie della NSK. La tonalità dell’intera composizione cambiava seguendo il ritmo della rotazione, per un risultato scenografico di grande impatto visivo. La sensazione era quella di essere immersi in una gigantesca onda colorata capace di sprigionare una grande energia.

Possiamo solo augurarci che l’artista continui a regalarci spesso queste sensazioni, non solo esteticamente belle ma anche psicologicamente positive!

 

All Photos: © emmanuelle moureaux architecture + design. All Rights Reserved.

https://www.emmanuellemoureaux.com

FdA

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook