Sustainable Design Packaging #1#2#3: i Soapack di Mi Zhou, il Biopack di George Bosnas e gli imballaggi Scoby.

Sustainable Design Packaging #1#2#3:  i Soapack di Mi Zhou, il Biopack di George Bosnas e gli imballaggi Scoby.
@ www.mizhoudesign.com

#1 Le Bottiglie e barattoli di sapone di Mi Zhou  sostituiscono gli imballaggi di plastica monouso

Mi Zhou, un ricercatore del Master in Material Futures al Central Saint Martins, ha reinterpretato la natura usa e getta dei contenitori dei prodotti da toilette, trasformando i contenitori stessi in prodotti utilizzabili. Invece degli onnipresenti barattoli e tubetti di plastica pieni di lozioni e shampoo, le creazioni di Zhou sono fatte di sapone! Praticamente Soapack (Luxurious Sustainable Toiletries) è un progetto sostenibile che propone l’uso del sapone come materiale per confezionare shampoo e altri prodotti da toilette. In tal modo. Mi Zhou rivaluta l’evoluzione dell’imballaggio nel futuro per ridurre l’impronta ecologica della plastica: l’imballaggio stesso viene utilizzato come sapone e si disintegra completamente quando usato, senza lasciare residui di plastica.

Creati in tenui sfumature pastello come verde menta, pesca e giallo, i contenitori traslucidi riprendono sofisticati disegni che ricordano le forme classiche di bottiglie di profumo e i porta-cipria. Per implementare il suo prodotto, Zhou si è addirittura consultato con Yanhao Shi, un artigiano del sapone, e Luis Spitz, un esperto nel settore dei detergenti.

Photos: www.mizhoudesign.com

#2 Il Biopack di George Bosnas è un imballaggio costituito da semi che crescono quando vengono piantati

Anche se molte persone pensano che il riciclaggio sia sufficiente per dare un contributo all’ambiente, il designer greco George Bosnas ritiene che il tradizionale processo di gestione dei rifiuti consumi molta energia e abbia tempi lunghi e costi alti, compreso il riciclo stesso dei materiali. Quindi, quasi come risposta provocatoria, ha creato un approccio giocoso ma sostenibile alla tradizionale confezione per le uova: il Biopack.

 

 

Una piccola scatola paffuta, ecologica in ogni senso. L’imballaggio innovativo di Bosnas è fatto di pasta di carta, farina, amido e semi biologici. Viene venduto con quattro uova all’interno e il materiale di cui è fatto è perfetto per imballarle, proteggendone i gusci.

Ma dopo aver usato le uova, invece di gettarla o riciclarla, la scatola è progettata per essere messa nella terra e annaffiata in modo che i semi di leguminose – che fanno parte della scatola stessa – possano crescere. I semi del Biopack impiegano un mesetto per germogliare e svilupparsi: ciò consente, a chi ha approcciato il progetto, di cogliere letteralmente i vantaggi della modalità di imballaggio sostenibile più velocemente rispetto ai metodi di riciclaggio tradizionali: ‘Use – plant – grow’ e così diventa soddisfacente riciclare con questa confezione di uova!

 

 

 

 

 

 

 

 

Photos: www.georgebosnas.com

#3 Gli imballaggi Scoby derivano dai rifiuti agricoli e dal compost come le verdure

Il packaging Scoby è un prodotto di Makegrowlab, uno studio di consulenza ecologica.

Si tratta di fornire un’alternativa ai materiali di imballaggio tradizionali, utilizzando una produzione circolare sostenibile: in pratica sviluppando un proprio processo di coltivazione e fabbricazione, il team ha creato una sostanza ricavata da rifiuti agricoli locali che possono essere utilizzati per la conservazione degli alimenti e successivamente compostati, proprio come le verdure.

 

Con lo sviluppo del progetto Scoby, il team di Makegrowlab si è sforzato di affrontare il problema specifico dell’imballaggio consueto, che, usato per avvolgere un prodotto per un breve periodo, rimane inutilmente intatto quale rifiuto, per un periodo lunghissimo.

Hanno così sviluppato un processo di produzione di materiale organico adatto a realizzare imballaggi a scarto zero, e davvero ad impatto zero!

All images courtesy of makegrowlab

FdA

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook