Un grande parco archeologico nel cuore di Roma

Un grande parco archeologico nel cuore di Roma
Foto: roma.corriere.it

Dal 29 giugno il Foro Romano e i Fori Imperiali saranno uniti in un unico percorso e basterà un solo biglietto del costo di sedici euro, che potrà essere acquistato nelle biglietterie del Foro Romano, del Palatino e del

Foro di Cesare, per visitare l’area compresa tra Curia Iulia, Foto di Nerva e Foro di Cesare. 

Il costo del biglietto sarà ridotto a 2 euro per i ragazzi tra i 18 e i 25 anni.

La possibilità di visitare nello stesso tempo il Palatino, il Foro Romano, il Foro di  Cesare e il Foro di Traiano consente al visitatore di immergersi in tremila anni di storia, di sperimentare un percorso emozionante tra le maestose vestigia del mondo romano dell’età classica che da sempre esercita grande fascino sull’umanità intera. 

L’iniziativa prende l’avvio con una fase sperimentale che va dal 29 giugno al 31 dicembre 2019 e si prevede che successivamente venga attuata a pieno regime. 

Non è un caso che la data scelta per il lancio di questo importante progetto che accende i riflettori sulla Capitale sia il 29 giugno, giorno in cui Roma celebra i suoi santi patroni, Pietro e Paolo. 

L’unificazione del Foro Romano e dei Fori Imperiali che dipendono da due enti diversi, ovvero, rispettivamente dalla Sovrintendenza Capitolina e dal Ministero dei beni culturali è stata possibile grazie al protocollo siglato tra i due enti che ha consentito di superare l’antica divisione di competenze. 

Come ha commentato la sovrintendente Maria Vittoria Marini Clarelli:” Finalmente è stato abbattuto il muro di cristallo tra il Comune di Roma e il MIBAC”.

Un passo in avanti per consentire a cittadini e visitatori di apprezzare appieno la bellezza della città et

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook