Art&Glass#3: l’evoluzione della tradizione | La trasformazione delle Murrine, degli oggetti da collezione e souvenir di vetro e della casetta nel bosco!

Art&Glass#3: l’evoluzione della tradizione | La trasformazione delle Murrine, degli oggetti da collezione e souvenir di vetro e della casetta nel bosco!

L’artista californiana Loren Stump realizza dipinti e ritratti a “tranches” di vetro: si è specializzata nella tecnica di lavorazione chiamata del vetro murrino. Il processo che porta alla murrina è apparso nel Medio Oriente circa 4.000 anni fa:  barre di vetro vengono fuse insieme e poi tagliate a sezioni per rivelare forme e immagini elaborate.

La Stump ha perfezionato la sua tecnica negli ultimi 35 anni, al punto in cui ora sovrappone le componenti di interi ritratti e dipinti in vetro prima di tagliarli e rivelare i risultati finali. Il suo pezzo più complesso fino ad oggi è un’interpretazione dettagliata della Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci:  ha richiesto centinaia di elementi di vetro che sono stati fusi in un pezzo finale.

Photos: www.stumpchuck.com/

E chi non ricorda le miniature di animaletti di vetro, intere famigliole da collezionare? L’artista del vetro Nikita Drachuk, di Kiev, con la sua serie Glass Symphony, continua questa tradizione, realizzando tutta una serie di piccole creature in vetro, anche le più inaspettate: da uccelli e api a lumache e salamandre.

Drachuk utilizza principalmente una tecnica chiamata lampwork, in cui è utilizzata una torcia ad alta temperatura per fondere barre di vetro colorate. Una volta allo stato fuso, al vetro viene data forma, soffiandolo e modellandolo con vari strumenti e piccoli movimenti.

 

Invece, influenzata da elementi sia dell’architettura sia dell’illustrazione, l’artista di Brooklyn, Lesley Green con la sua collezione Bespoke Glass, dà la sua interpretazione di design moderno attraverso il vetro colorato. Le sue opere sono state tradizionalmente piuttosto geometriche, tuttavia recentemente si è concentrata su forme più organiche, tanto da creare una serie di piccole sculture di piante grasse, tra i migliori esempi del suo magnifico lavoro. Queste opere in vetro colorato rispecchiano diversi tipi di cactus e agave, creando giochi di luce attraverso le loro forme verdi.

“Voglio spingere i confini tecnici delle vetrate colorate e mi piace la sfida, cercare di capire come risolvere i problemi come la creazione di spazi aperti in un modello” ha affermato Green in un’intervista. “Motivo e colore sono molto importanti per me e sono spesso ispirata dai tessuti.”

Photos: www.instagram.com/bespokeglass/

Neile Cooper, gioielliere e artista del vetro colorato, aveva in mente un’idea per un rifugio: una piccola capanna nascosta tra i boschi dietro casa sua a Mohawk, nel New Jersey, caratterizzata dalle sue opere, su ogni superficie disponibile.

Il risultato è la Glass Cabin, una struttura costruita quasi interamente da cornici di legno che inquadrano decine delle sue opere in vetro colorato, raffiguranti fiori, uccelli, farfalle, funghi e altre scene della natura. Un vero nascondiglio di luci e colori!  FdA

Photos: http://glasscabinstudio.com/
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook