Un rifugio per lettori insonni al Faust Night Shop

Un rifugio per lettori insonni al Faust Night Shop
https://www.guidatorino.com/faust-night-shop-torino/

L’insonnia rappresenta uno di quei mali che ci si augura sempre non colpisca la nostra persona, anzi che ci stia ben alla larga senza nemmeno sfiorarci da lontano. La fortuna di potersi sdraiare nel proprio letto, al termine di una giornata, magari stancante o magari no, ma sicuramente piena e impegnativa, per potersi rilassare e addormentare in un tempo limitato, rappresenta forse uno dei più grandi piaceri della vita.

Cosa succede se al contrario il letto diventa una trappola? Il sogno di potersi addormentare, diventa rapidamente l’incubo di DOVER prendere sonno, perché la mattina dopo suona la sveglia, perché si deve dormire almeno 6 ore per sentirsi riposati, perché i telefoni nuovi (mannaggia a loro) nel momento in cui inserisci la sveglia ti fanno il conto alla rovescia e tu sai precisamente quanto dormirai (ma che strumento di tortura!).

A nulla valgono tisane rilassanti, giochi sul telefono, musica nelle orecchie, qualche film tremendamente noioso alla tv, la melatonina e qualsiasi altro rimedio che la medicina alternativa possa offrire: quanto il sonno non vuole arrivare, si fa attendere e delle suppliche se ne sciacqua le mani.

Allo stesso tempo, la notte rappresenta quel momento della giornata circondato dal fascino del non conosciuto (proprio perché di solito, non la si vive quasi al mai al 100 %) e del temuto dunque, perché con l’arrivo del buio non si sa mai cosa possa saltare fuori dalla strade o dai tombini: timori del tutto infondati questi (forse solo suggeriti a chi legge troppi thriller o fantasy), che però presentano compagni a braccetto decisamente più spaventosi.

Per ovviare a tutte queste problematiche che l’accoppiata sonno mancante / notte in arrivo portano, la città di Torino ha dato vita a un locale in via della Rocca 4, che nasce proprio con l’intento di offrire ai perenni insonni, un luogo di raccolta e di condivisione. Non finisce qui, in quanto questo luogo che ha visto i suoi albori proprio nel mese di maggio, si propone come spazio per gli amanti della cultura, dei libri, della letteratura a tutto tondo: fondato e creato da Gianluigi Ricuperati, scrittore torinese e direttore creativo della Domus Academy di Milano, il “Faust Night Shop” lo si può classificare come quel negozio che è libreria, ma anche spazio per incontri e letture.

La sua particolarità principale saranno proprio gli orari di apertura al pubblico: aperto dal giovedì al sabato, da mezzanotte alle 9 del mattino, dunque in quella fascia notturna adatta a chi del sonno non ne vuole proprio sapere, ma che al contrario per combatterlo invece che girarsi e rigirarsi nel letto come un involtino, magari partecipa volentieri a reading esclusivi e particolari, incontri con scrittori esordienti e non, ma anche vendite di libri all’asta, alla quale è possibile partecipare anche da casa tramite il sito del locale che la trasmette in streaming.

Quindi, un luogo a tutti gli effetti particolare: moderno, unico nel suo genere, un piccolo ritrovo per gli amanti della lettura e del silenzio (oggi, più che mai raro e che di notte invece viene ancora rispettato), che portandosi dietro il loro romanzo possono bersi una tazza di caffè o un infuso particolare (nel locale infatti non si vendono alcolici), magari ascoltando della musica in mega cuffioni e rilassarsi, nell’attesa che il sonno prima o poi si decida a fare capolino.

Un’idea originale al 100%, dedicata ad una cerchia di persone sempre più ampia, ma anche a chi vuole decidere di vivere la notte in maniera alternativa e piena di cultura.

Rebecca Cauda

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook