Incontrare i Pirati a Cascina Torchiera

Incontrare i Pirati a Cascina Torchiera

Ho appena conosciuto un vero pirata.
Mi trovo in fondo a viale Certosa, a Milano, in una pausa pranzo come tante. Passeggiando intorno a una vecchia cascina osservo a bocca aperta le opere d’arte sulle mura esterne, finché non mi ritrovo davanti a una porta aperta. Sbircio dentro e intravedo un ampio cortile. Il mosaico sulla parete indica “Cascina Autogestita Torchiera”. Capisco che si tratta di un luogo aperto a tutti e varco la soglia.

Su una lavagna leggo “Gli unici limiti che abbiamo sono quelli che ci siamo imposti”. Di lì a breve scoprirò che nella fattispecie non potrebbe esistere citazione più azzeccata.
Vedo delle persone sedute a tavola. Stanno pranzando all’aperto. Mi avvicino e mi sembra di immergermi in una scena di festa tratta da un film di Ferzan Ozpetek.
Spiego che sono capitata lì per caso, ma nessuno è davvero in cerca di spiegazioni, è subito chiaro come chiunque sia semplicemente il benvenuto. Non fanno domande. Un pirata dai capelli lunghi e biondi mi passa un caffè.

Il pirata è Andrey Chaykin. Un ragazzo, o meglio, un giovane uomo appassionato di musica e di vita. É pieno di energia e ha gli occhi gentili che hanno le persone dall’animo buono.
Rey, per gli amici, è il co-fondatore di Abbatti le barriere e creatore del progetto Disabili Pirata.
“I Disabili Pirata assaltano le città per abbattere le barriere architettoniche, culturali e quelle mentali”.

E così, oggi stanno abbattendo le barriere architettoniche da un luogo di aggregazione come è la Cascina Autogestita Torchiera. Creazione rampe d’accesso, sistemazione della pavimentazione esterna, adeguamento dei bagni. Volontari al lavoro per eliminare gli ostacoli che rendono dura la vita alle persone disabili in carrozzina.

Tuttavia il vero punto di forza della collaborazione tra la Cascina e Abbatti le Frontiere è proprio l’organizzazione di eventi d’aggregazione. Formazione, dibattiti costruttivi, cene sociali aperte a tutti (e spesso a offerta libera), musica, tanta musica, e spettacoli di ogni genere.
Qualsiasi informazione è facilmente reperibile tramite le pagine Facebook: Abbatti Le Barriere, Disabili Pirata, Andrey Chaykin (Dj Rey), Cascina Autogestita Torchiera.

Anche se ad essere onesti l’ideale è uscire di casa e presentarsi alla Cascina. Magari il lunedì sera, per partecipare agli eventi proposti dalla rassegna Odio il lunedì (entrata libera e gratuita).

Il 21 maggio imperdibile l’evento Progetto di Circo Sociale Indipendente.

Programma
19:00 MercaTork e presentazione della mostra fotografica Jugamos al circo
20:00 Cena benefit
21:00 Conferenza L’arte Circense Nell’Educazione
21:30 Gran Cabaret

Indirizzo: Piazzale Cimitero Maggiore, 18, 20156 Milano

É raro trovare realtà così semplici e gioiose in cui sentirsi del tutto a proprio agio, liberi di essere se stessi.

Andate a conoscere i Pirati, non ve ne pentirete.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook