Milano: 25 aprile in città

Milano: 25 aprile in città

“E domani che si fa?”. Si dice spesso che la pioggia sia dispettosa nei confronti dei milanesi. Quando si avvicina il sabato si avvicina puntuale anche lei.

Ci si può credere o no, fatto sta che anche stavolta nel fine settimana è prevista pioggia con tanto di lampi tuoni fulmini saette e forse rane. Ma domani è mercoledì. Il dio della pioggia è un po’ distratto quest’anno. Se nessuno fa la spia, domani Milano si godrà sole primaverile, cono gelato e maniche corte. Il grosso è fatto, adesso rimane da decidere solo dove andare.

Idee per il 25 aprile a Milano

A differenza del meteo dispettoso, Milano non si fa mai prendere alla sprovvista. C’è l’imbarazzo della scelta tra mostre, musei ed eventi.

Se anche la vostra mente ha subito richiamato l’immagine di un telo steso all’ombra degli alberi di Parco Sempione, allora cominciamo proprio da lì.

Liberazione tra musei e natura

Il Castello Sforzesco ospita presso le Sale Viscontee Novecento di Carta. Attraverso 200 capolavori della grafica italiana del Novecento, un’imperdibile mostra di disegni e incisioni dei più noti Maestri del secolo scorso.

La nostra passeggiata prosegue ma non camminiamo moltissimo. In un attimo siamo in Piazza Duomo.
Il 25 aprile sarà l’ultimo giorno per poter ammirare Living Nature: La Natura dell’Abitare.

La meravigliosa installazione presente davanti a Palazzo Reale, sviluppata in occasione della Milan Design Week 2018 dallo Studio internazionale Carlo Ratti Associati.

Si tratta di un ambiente unico di 500 metri quadri concepito in modo tale da far coesistere allo stesso momento le quattro stagioni. Il visitatore si immerge in una natura in cui può vivere i cambiamenti solo attraversando le aree. Un progetto che dimostra come esistano a tutti gli effetti soluzioni sostenibili, ma soprattutto lascia toccare con mano al pubblico come esse siano totalmente applicabili tramite la fattibilità delle nuove tecnologie per un futuro migliore.

Non vogliamo cambiare zona? Niente paura, Piazza Duomo è ancora ricca di sorprese.

Palazzo Reale Milano comprende tra le sue aperture straordinarie: 25 aprile, 30 aprile e 1 maggio. Le mostre attualmente in corso sono: Durer e il Rinascimento tra Germania e Italia; Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art; Italiana: L’Italia vista dalla moda 1971-2001. Tutte le informazioni sono facilmente reperibili dal sito ufficiale.

Leggermente meno sotto i riflettori rispetto a Palazzo Reale, ma di certo non meno interessanti, sono le Gallerie d’Italia di Piazza Scala.

Oltre alla collezione permanente, la mostra da non perdere è L’arte risveglia l’anima.

Si tratta di opere d’arte realizzate da persone con disturbi dello spettro autistico. Un progetto che mira alla promozione di una cultura su autismo e capacità artistiche di chi lo vive, contro i pregiudizi di chi non sa che si può comunicare nel quotidiano anche con un linguaggio atipico, che a volte semplicemente non include l’utilizzo della parola.

Per il 25 aprile aperture straordinarie

Queste sono solo alcune delle tantissime proposte di Milano. Aperture straordinarie saranno effettuate anche dal PAC, MUDEC, GAM.

Infine, da segnare sulla prossima pagina del calendario, il 6 maggio sarà “Domenica al Museo”. Tutti i musei civici e statali della città saranno aperti gratuitamente.

Ma è presto, intanto pensiamo a goderci il sole straordinario di domani.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook