L’Atletico Madrid non sfonda il muro giallorosso: 0-0 allo stadio Olimpico

L’Atletico Madrid non sfonda il muro giallorosso: 0-0 allo stadio Olimpico

Buona la prima per la Roma che affronta nella prima partita del girone di Champions League l’ostico Atletico Madrid del “cholo” Simeone. I giallorossi tengono bene il campo per un’ora, poi calano vistosamente a livello fisico e l’Atletico prova a vincere ma non fa i conti con un Alisson in forma eccezionale che nega la vittoria ai colchoneros nel finale.

Pareggio a reti bianche anche se gli spagnoli avrebbero meritato la vittoria ai punti considerando le occasioni sciupate, le più importanti nel secondo tempo. Per una volta la fortuna assiste la squadra di Di Francesco che fa bella mostra della sua intelligenza tattica sul palcoscenico delle grandi.

Inizio nervoso – La Roma scende in campo tesa e contratta e subisce psicologicamente l’inizio di gran carriera dell’Atletico che al ‘3 prende in contropiede la difesa romanista, grazie anche ad uno svarione di Peres, ed arriva a lambire il palo alla destra di Alisson con un gran tiro di Saul. Gli spagnoli alzano subito il baricentro effettuando un pressing feroce sui portatori di palla giallorossi. Al ’15 altro erroraccio di Peres che libera al tiro Vietto ma Alisson neutralizza. La Roma, dopo il brivido iniziale, si scuote e prende le misure agli spagnoli. Al 18’ una bella verticalizzazione Nainggolan Defrel il cui tiro finisce largo di un soffio.

Al ’23 la prima azione importante dei giallorossi. Percussione di Strootman che lancia verso il fondo Kolarov fermato però in angolo. Sugli sviluppi di quest’ultimo un cross di Perotti viene intercettato in area con il braccio largo da Vietto. Rigore netto ma Mazic non interviene. Al 26’ primo squillo di Griezmann che dai sedici metri scaglia un tiro che finisce sul fondo. Alla mezz’ora occasione d’oro per Nainggolan che fa partire una gran botta dal limite verso l’angolo basso della porta difesa da Oblak, ma l’estremo difensore compie un miracolo.

La partita ora è vivace con la Roma che, ritrovata la fiducia, offende senza scoprirsi troppo.

Al 33’ doppia occasione per l’Atletico. Manolas respinge sulla linea un sinistro a botta sicura di Koke e sulla ribattuta Alisson salva la porta giallorossa. Dopo un minuto ennesimo erroraccio di Peres che provoca una punizione dal limite dell’area ma il tiro di Griezmann viene ribattuto dalla barriera.

Il tempo si chiude con la grandissima occasione per Dzeko che, quasi in area piccola, si divora.

La Roma ha tenuto il campo con dignità in una partita per lunghi tratti intensa. Squadra da promuovere che ha gestito con lucidità ed attenzione i momenti caldi della gara.

Saracinesca Alisson – Ad inizio ripresa la Roma prova a tenere il passo ma la non ancora perfetta forma fisica cala e l’Atletico prova a cambiare le sorti della partita alzando il baricentro. Al 56’ ci prova Vietto con un pallonetto sui cui Alisson ci mette la manona. Dopo tre minuti è Saul ad avere l’opportunità di segnare ma spedisce la palla tra le braccia di Alisson. Al 63’ è sempre il portiere giallorosso protagonista su gran tiro di Correa imbeccato da Griezmann. La Roma ora è schiacciatissima nella sua area con l’Atletico Madrid che stazione permanentemente sulla tre quarti avversaria. Di Francesco si accorge della sofferenza dei suoi uomini e cambia modulo inserendo Fazio al posto di Defrel. E’ una specie di 5-3-2 con gli esterni Peres e Kolarov a tentare sortite. Il finale è un arrembaggio spagnolo che ci prova prima con Carrasco e poi con la doppia occasione di Saul che viene prima neutralizzato da Alisson e poi manda fuori da due passi.

La partita finisce a reti inviolate ed il pareggio è un risultato più che positivo per i giallorossi che hanno comunque il merito di rimanere concentrati per tutta la partita nonostante l’evidente calo fisico e la potenza di un avversario che deve recriminare sulle occasioni mancate.

Meritano 2duerighe:

Alisson: ottimo esordio del portiere giallorosso. Una vera saracinesca contro gli assalti di Saul & Co. Riflessi felini ed uscite azzeccate permettono alla Roma di uscire con un punto prezioso dall’Olimpico.

Griezmann: era lo spauracchio tanto decantato il francese, ma il biondo goleador stasera non incide. Lezioso ed impalpabile viene sostituito nel finale.

TABELLINO

ROMA – ATLETICO MADRID 0-0

Roma (4-3-3): Alisson, Kolarov, Jesus, Manolas, Peres, Strootman, De Rosi, Nainggolan (’79 Pellegrini), Perotti, Defrel (’68 Fazio), Dzeko (’89 El Shaarawy). All.: Di Francesco.

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak, Juanfran, Savic, Godin, Filipe Luis, Koke, Thomas, Gabi (’62 Carrasco), Niguez, Griezmann (’79 Gaitan), Vietto (’58 Correa). All.: Simeone.

Ammoniti: Perotti (R)

Arbitro: Milorad Mazic (SRB)

13 settembre 2017

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook