Icardi-Perisic, l’Inter va: Spal sconfitta 2-0

Icardi-Perisic, l’Inter va: Spal sconfitta 2-0

Terza vittoria su tre per l’Inter, che batte 2-0 la Spal e si porta al primo posto a punteggio pieno in condivisione con la Juventus. In un stadio  “Meazza“ vestito a festa, i nerazzurri si sbarazzano di un avversario molto ben organizzato con i gol di Icardi nel primo tempo (decisione presa grazie alla Var) e Perisic nel finale.

Spalletti schiera Joao Mario con Gagliardini e Borja Valero a centrocampo. Davanti il trio formato da Perisic, Candreva e Icardi.
Semplici ripone tutte le sue fiducie nell’esperienza dell’ariete Borriello.

Icardi di rigore – L’Inter mostra da subito grande determinazione. La sosta per le nazionali è servita a far trovare la condizione giusta ad alcuni giocatori finora un po’ appannati, come Gagliardini, letteralmente rigenerato e capace di garantire grande sostanza a centrocampo. La corsia di destra formata da D’Ambrosio e Candreva funziona alla perfezione e crea più di un affanno alla ruvida difesa ospite. La Spal comunque si chiude bene nel suo 3-5-2 e per l’Inter trovare il varco giusto diventa più difficile del previsto. L’occasione giusta arriva al 21′: combinazione veloce Perisic, Icardi e Joao Mario, che viene steso in area di rigore. L’arbitro, dopo aver usufruito dell’aiuto dell Var, indica il dischetto. Icardi, dagli undici metri, non sbaglia.

Meraviglia di Perisic – Nel secondo tempo l’Inter mostra i suoi soliti difetti: si accontenta, rallenta il gioco e fa arrabbiare Spalletti. Il tecnico cerca di correre ai ripari inserendo Brozovic e Vecino. Skriniar prova a dare la scossa con un bolide di destro che scuote la traversa di Gomis, rimasto immobile. Con i ritmi calati, l‘1-0 resiste fino a tre minuti dalla fine, quando Perisic manda in visibilio San Siro con un tiro al volo di sinistro a dir poco meraviglioso. È la rete che chiude la gara e che spinge l’Inter al primo posto, a 9 punti con la Juventus. Un avvio così si era visto solo tre volte da quando ci sono i tre punti per la vittoria (’97-’98, 2002-2003 e 2015-2016). Un gran bel segnale per Spalletti.

Meritano 2duerighe:

Perisic: un gol così vale da solo il prezzo del biglietto. I quasi 60.000 spettatori hanno potuto ammirare una magia assoluta, da grande giocatore.

Vicari: il fallo da rigore che sblocca la gara è una grossa macchia su una prestazione comunque tutt’altro che perfetta.

Il tabellino:

Inter – Spal 2-0

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Borja Valero (32′ st Vecino); Candreva, Joao Mario (20′ st Brozovic), Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Karamoh, Eder, Nagatomo, Vanheusden, Pinamonti.
Allenatore: Spalletti.

Spal (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Salamon; Lazzari, Schiattarella, Viviani (40′ st Bonazzoli), Mora (32′ st Grassi sv), Costa; Paloschi (20′ st Antenucci), Borriello.
A disposizione: Poluzzi, Marchegiani, Cremonesi, Bellemo, Konate, Mattiello, Schiavon, Vitale, Felipe.
Allenatore: Semplici.

Arbitro: Gavillucci

Marcatori: 27′ Icardi (R), 42′ st Perisic

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook