Inter, addio Europa: il Sassuolo vince 1-2 a San Siro

Inter, addio Europa: il Sassuolo vince 1-2 a San Siro
Inter's Ivan Perisic reacts during the Italian Serie A soccer match Inter FC vs US Sassuolo at Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 14 May 2017. ANSA/MATTEO BAZZI

In un clima di forte contestazione da parte della Curva Sud, l’Inter perde 1-2 contro il Sassuolo e sciupa una grandissima occasione per avvicinarsi a quel sesto posto che vuol dire Europa League.

Squadra senza anima – Vecchi, alla guida della compagine nerazzurra per queste ultime tre partite, non pare esser riuscito nel miracolo di cambiare la mentalità di una squadra alla deriva, priva di idee e motivazione. Nel primo tempo a dare spettacolo non sono gli uomini in campo ma la curva. Cori e striscioni contro giocatori e società fanno da sfondo e sottofondo ad una partita che definire scialba è riduttivo. Le uniche opportunità arrivano da Perisic e Icardi, ma è davvero poca roba. Quando poi gli ospiti, al 37’, riescono a sfruttare con Iemmello l’unica palla gol creata, la pioggia di fischi diventa un diluvio che accompagnerà i giocatori di casa fin negli spogliatoi.

Doppietta Iemmello – Il secondo tempo inizia subito con il botto. Iemmello, ancora lui, raccoglie un cross proveniente dalla destra e realizza 2-0 e doppietta personale. Una grande soddisfazione per l’attaccante classe 1992, ora a quota quattro reti in campionato. Il raddoppio ospite è una mazzata per l’Inter, che riesce comunque ad accorciare le distanze al 70’, in maniera inaspettata, con un tiro di Eder (subentrato a Joao Mario) deviato da un avversario. Una scossa per i nerazzurri, che trovano nel finale quella determinazione mancata per tutto il corso della partita. Candreva e Perisic hanno sui piedi buone occasioni per pareggiare, ma la difesa del Sassuolo fa muro. L’1-2 resiste fino al triplice fischio, che decreta l’addio definitivo dell’Inter alle speranze europee.

Meritano 2duerighe:

Iemmello: due gol a San Siro e l’applauso dello stadio intero non sono roba da tutti i giorni. Una giornata che l’attaccante ex Foggia ricorderà per sempre.

Brozovic: non ne fa una giusta. Sbaglia pure i passaggi più elementari e non è mai nel vivo dell’azione. A tratti quasi irritante.

Il tabellino:

Inter – Sassuolo 1-2

Marcatori: Iemmello (S) al 36′ p.t.; Iemmello (S) al 5′, Eder (I) al 25′ s.t.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Andreolli (dal 33′ s.t. Gabigol), Murillo, Nagatomo (dal 1′ s.t. Ansaldi); Brozovic, Gagliardini, Joao Mario (dal 1′ s.t. Eder); Candreva, Icardi, Perisic. (Carrizo, Radu, Sainsbury, Santon, Vanheusden, Gravillon, Biabiany, Banega, Palacio). All. Vecchi.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Letschert, Acerbi, Peluso; Sensi, Missiroli (dal 35′ s.t. Aquilani), Biondini; Berardi, Iemmello (dal 21′ s.t. Defrel), Politano (dal 32′ s.t. Cannavaro). (Pomini, Costa, Gazzola, Dell’Orco, Adjapong, Antei, Magnanelli, Matri). All. Di Francesco.

Arbitro: Massa di Imperia.

Note: ammoniti Peluso (S), Ansaldi (I), Eder (I), Gabigol (I).

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook