Pazzesco, il Milan pareggia al 97′ un derby perso

Pazzesco, il Milan pareggia al 97′ un derby perso


Entusiasmante, pazzesco derby, tra Inter e Milan che chiudono in parità una gara senza esclusioni di colpi. Il pareggio lascia certamente tanta delusione tra i nerazzurri raggiunti, dopo ben sette minuti di recupero, dal gol di Zapata, pronto a dare il tocco decisivo sulla linea di porta. Con questo risultato i rossoneri conservano due punti di vantaggio in classifica sull’Inter nella volata Europa League.

Doppio vantaggio nerazzurro All’appuntamento del primo derby tra le due proprietà cinesi, il Meazza, nonostante l’insolito orario d’inizio, è stracolmo. Le due squadre iniziano alla grande. In campo si corre molto. Pochissime le pause e le emozioni certamente non mancano. Grande chance rossonera al 14′ con  Suso, che  tira dal limite. Handanovic devia in angolo. Subito dopo, Deulofeu, entra in area, e quasi dalla linea fondo centra il palo. Al 36′ l’Inter passa in vantaggio: Gagliardini lancia Candreva sulla destra che supera in velocità De Sciglio e con un colpo sotto in diagonale supera Donnarumma. Lo stadio è una bolgia nerazzurra. Passano otto minuti e c’è il raddoppio. Perisic mette a centro per Icardi che davanti alla porta anticipa tutti ed insacca. Per Maurito è il primo gol al Milan.

Zapata, pareggio oltre il limite  Nella ripresa, Candreva tenta il tris, ma il suo tiro è impreciso. Il Milan però non molla e dopo aver rischiato di subire il terzo gol da Perisic, ben servito da Icardi al centro, prende il comando delle operazioni a centrocampo, anche grazie a Locatelli, subentrato a Kucka. Sull’altro fronte, Pioli poco dopo, sostituisce Perisic con Eder. L’Inter controlla la gara. Poi quando meno te lo aspetti, Romagnoli, mette dentro il pallone che riapre la gara. Il match si fa incandescente, anche perchè il Milan insiste in avanti e costringe i nerazzurri sulla difensiva. Fatali sono poi i minuti di recupero, quando al 97′ su angolo di Deulofeu, Bacca gira di testa sul secondo palo per Zapata che tira  sotto la traversa e pallone che si insacca, malgrado il disperato tentativo di Medel sulla linea di porta.

Deulofeu Conferma il suo valore. Corre e i suoi dribbling sono sempre pericolosi. Candreva Non molla mai. Segna il gol del vantaggio. Lotta molto. Poi esce esausto

Pioli Non indovina i cambi e la squadra subisce. Non cambia modulo nel momento opportuno. Perchè non fare entrare Barbosa invece di Eder? I guizzi del brasiliano potevano mettere in difficoltà il Milan soprattutto quando i rossoneri hanno giocato nel finale a trazione anteriore.

 

Inter – Milan 2 – 2

Marcatori: 36′ Candreva, (I), 44′ Icardi (I), 83′ Romagnoli,(M), 97′ C. Zapata (M)

Inter: Handanovic, D’Ambrosio, Medel, Miranda, Nagatomo, Gagliardini, Kondgobia, Candreva,(80′ Murillo), Joao Mario, Perisic,(68′ Eder), Icardi. All: Pioli

Milan: Donnarumma, Calabria,(81’Ocampos) C. Zapata, Romagnoli, De Sciglio, Kucka,(57′ Locatelli), J.Sosa(74′ Lapadula), M.Fernandez, Suso, Bacca, Deulofeu. All: Montella

Arbitro: Orsato  di Schio

Note: giornata di sole, spettatori 78.328. Ammoniti: Handanovic (I), Gagliardini (I), Kucka (M), Candreva (I), Locatelli (M)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook