Surviving Guide Londra

Piccoli e grandi consigli per godersi al meglio il soggiorno.

E dopo “Londra é free”, l’articolo sulle cose da fare gratis a Londra, ho deciso di scrivere questa guida di sopravvivenza, piena di tanti suggerimenti pratici che vi aiuteranno giorno dopo giorno a risparmiare tempo, energia ed anche qualche soldino.

1.    Sleep easy. Dove dormire a Londra? Ci sono diversi siti per prenotare il vostro alloggio, io mi trovo particolarmente bene con HostelWorld.com, un portale che vi consente di scegliere tra piú di 25 mila soluzioni in 180 paesi del mondo: campeggi, B&B, ostelli, hotel ed appartamenti, quasi tutti provvisti di foto, mappa, valutazione del posto, commenti e recensioni dei clienti, il tutto prenotabile online con un semplice click. Ultimamente sono anche incappata in un altro sito chiamato Hostelbookers.com ed il loro slogan é “Psst.. Siamo l’8,7% piú economici di Hostelworld”.. a voi la scelta. E se volete fare gli alternativi, dormire gratis e avere qualche consiglio sul cosa fare in cittá iscrivetevi a Couchsurfing: troverete un articolo che vi dará qualche dritta sul come usare questo sito nella sezione “Tempo libero”.
2.    Welcome to London, aereoporto. Fare il biglietto di andata e ritorno dall’aereoporto costa meno. Da Stansted Airport il risparmio é davvero consistente se decidete di prendere il treno Stansted Express che vi connette in soli 45 minuti con Liverpool Street ( 21.50 £ sola andata – 29.50 £ andata e ritorno), o ancora piú conveniente il bus della Terravision (solo andata 9 £ – 14 £ andata e ritorno), che vi collega anche con altre stazioni principali, come ad esempio Victoria Station.
E quando state per fare il check-in di partenza, procuratevi una bustina di plastica per i liquidi del vostro bagaglio a mano, o ve la faranno comprare al costo di 1 sterlina.
3.    Money Money Money. Non cambiate i soldi in aereoporto, andate in una banca o un ufficio postale, o ancora meglio non cambiateli affatto! Ritirate direttamente con la vostra carta di credito dai numerosi sportelli bancomat, in molti non pagherete la commissione, in altri ve la cavate con 1.5 o 2 sterline.
4.    Get an Oyster Card or a bycicle! Londra diventa dispendiosa soprattutto se si usa il sistema di transporti, di gran lunga il piú caro al mondo. E si che ha la underground-metropolitana con 11 linee, la overground-sopraelevata, i treni, i battelli, la DLR e gli autobus che raggiungono ogni lato della metropoli, ma se non sapete come fare arriverete a spendere una fortuna! Innanzitutto, se rimanete piú di un giorno comprate una Oyster Card in una delle tante stazioni metropolitane (costa di 5 £ per il deposito che poi verranno restituiti quando la riportate). É una carta magnetica ricaricabile che vi permetterá un risparmio notevole: pensate che se un biglietto ordinario per un breve viaggio con la metro nella sola zona 1 costa ben 4.30 sterline, con la Oyster Card lo stesso viaggio ne costa 2. I biglietti degli autobus invece costano 2 sterline e 30 per ogni corsa, ma se si striscia la Oyster l’importo scende ad 1 e 35 £. La cosa particolare è che, raggiunto un certo importo nell’arco di una stessa giornata (daily price cap), la Oyster smette di scalare il costo del biglietto e si inizia a viaggiare gratis, dipende poi dai vari percorsi.
Oppure si puó affittare una bicicletta, c’é per l’appunto un’interessante iniziativa della banca Barclays che ha messo a disposizione migliaia di biciclette sparse per il centro di Londra, e si possono utilizzare pagando l’accesso al servizio (1£ per un giorno e di 5£ per una settimana), a cui va aggiunto il costo del servizio (gratis per i primi 30 minuti, 1 £ per un’ora, 4 £ per un’ora e mezzo e cosí via, arrivando fino a 50 sterline per le 24 ore complete). Utile per spostarsi da un posto all’altro soprattutto se la pedalata rientra nella mezzora!
5.    Visita il sito: http://journeyplanner.tfl.gov.uk/user/XSLT_TRIP_REQUEST2.
Saprai dove devi andare e soprattutto come arrivarci utilizzando mezzi di trasporto, pedalando o passaggiando. Davvero ben fatto ed indispensabile per risparmiare tempo e..salute psichica!
6.    Vai di sconti. C’é un altro sito utilissimo dove poter scaricare voucher da stampare o anche da scaricare e presentare via smart phone. Una vasta gamma di sconti di ogni tipo, da ristoranti di lusso a fast food, a sconti per il cinema, a offerte viaggi per coppie, insomma una ricchissima varietá di sconti da usufruire per rendere ancora piú piacevole la vostra visita. Se siete interessati fatevi piú di un giro qui: http://www.vouchercloud.com/restaurants-vouchers
7.    Come vestirsi? Londra é imprevedibile, da ogni punto di vista. Il vento é forte e il tempo puó cambiare ad ogni ora. Potete svegliarvi col sole e temperature miti, per poi ritrovarvi un’ora dopo a battere i denti, fradici dalla pioggia e a sognare quel bel maglione che avete lasciato in hotel. Per non lasciarvi cogliere impreparati scarpe antipioggia e vestitevi a cipolla, cioé indossate piú strati di vestiti cosí da poterli togliere o mettere all’occorrenza. Borsa capiente o zainetto sono quindi un must. Ricordate di infilarci anche un ombrello portatile, o un impermeabile.
8.    What’s going on tonight? Per sapere tutti gli eventi che vi offre la vita notturna e non, spulciate i siti Time Out London o View London, cosí da non perdervi quel concerto o quella serata indimenticabile a due soli passi dal vostro alloggio.
9.    Charity Shop. Se non siete schizzinosi e vi piace usare vestiti usati fatevi un giro nei Charity Shops, negozi che vendono oggetti di seconda mano di ogni tipo e che devolvono il ricavato ad organizzazioni umanitarie. Troverete vestiti carini a 2 sterline, smoking da uomo per 15 £, e ancora scarpe, mazze da golf, oggettistica per la casa, libri.. un vero bazar stile soffitta della nonna dalle mille sorprese.
10.    Pollicino. Se vi piacciono gli animali e avete deciso di visitare uno dei tanti parchi sparsi per Londra, portatevi qualche nocciolina o qualche pezzetto di pane: gli scoiattoli sono quasi ovunque e dargli da mangiare dalle proprie mani é secondo me un’esperienza davvero piacevole.
11.    Cheers Mate! Se vi capita di andare in un tipico pub inglese abituatevi ad usarlo quando brindate a posto del solito Cin Cin.

And of course… fate buon viaggio!

Pamela Alfonsi

1 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook