FOCUS ON: Harper Row

FOCUS ON: Harper Row

Recentemente si è parlato molto di come, nel mondo del fumetto, si sia sentita la necessità di potenziare la multirazzialità e le figure femminile tra gli eroi mascherati.

Icone nate negli anni ’40 sono difficili da scardinare e sembrano esserci troppe poche eccezioni per un prodotto globale accettabile.

Il primo Aprile David Gabriel, Vice Presidente responsabile del marketing, e Axel Alonso, Editor-In-Chief della Marvel hanno fatto presente che le vendite indicano chiaramente che i fan non premiano gli sforzi in questa direzione, restando affezionati alle sole leggende e poco alle nuove generazioni modernizzate di supereroi.

Probabilmente si risente di questa forzatura, poco agile e troppo studiata per rendere un personaggio nuovo sufficiente carismatico. In casa DC, fatta eccezione per Wonder Woman forse si ha la stessa sensazione, ma l’iniziativa editoriale Rinascita, nata sulla base di The New 52, potrebbe cambiare drasticamente direzione.

Con una nuova partenza da 0, scritture moderne e fresche possono davvero creare o rilanciare personaggi che altrimenti non avrebbero mai trovato spazio.

Potrebbe essere il caso di Harper Row, nuovo volto nato dalla penna di Scott Snyder in Batman #2 nel 2011, sviluppato e approfondito per tutto l’arco narrativo fino alle sue origini, incredibilmente legate a Bruce Wayne, che sono la colonna portante della saga Batman&Robin Eternal.

Harper è una ragazza con una intelligenza fuori dal comune. Si prende cura del fratello Cullen essendo orfana di madre e con un padre criminale che sconta una lunga pena a Blackgate. Per vivere lavora in una società elettrica e si arrangia come può.

Una notte vede Batman in azione e ne diventa ossessionata, vuole essere sua partner a ogni costo e farsi notare da lui. Il Cavaliere oscuro non è interessato ad ampliare le sua fila, ha fin troppi demoni di cui occuparsi e non lascia avvicinare Harper.

La ragazza è però così determinata e incredibilmente capace da rintracciare i segnali elettrici che Batman usa per avere notizie da Gotham in tempo reale e in più di un’occasione darà un contributo fondamentale alla causa del Cavaliere oscuro.

Ben presto Bruce Wayne capirà che una come lei non solo può essere una risorsa eccezionale, ma semplicemente non è possibile farle cambiare idea.

Harper Row vestirà i panni di una nuova supereroina col nome in codice Bluebird.

La ragazza ha un incredibile senso della giustizia e del dovere, pronta al sacrificio e alla sofferenza non si lascia intimorire da nessuno. Sarcastica, intelligente e dal buon cuore è l’ennesimo alleato di Batman ma dal grande carisma per avere una storia tutta sua e distaccarsi dal suo mentore.

La speranza è che possa seguire le orme di Dick Grayson o Barbara Gordon e avere una serie che la veda protagonista, in quanto non ha nulla da invidiare a personaggi ben più noti.

Bluebird è solo la prima di una lunga lista di personaggi femminili che la DC Comics, soprattutto tramite Batman, ha creato e sta rilanciando lentamente con molta pazienza, ma senza imporli al pubblico.

Spoiler e Cassandra Cain in particolare potrebbero ritagliarsi un ottimo spazio, oltre all’esplosione già avvenuta nell’ultimo anno per Harley Quinn.

Cassandra Cain, Bluebird e Spoiler
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook