Parigi: di nuovo terrore nella capitale

Parigi: di nuovo terrore nella capitale
Esterno dell'aeroporto di Orly, Parigi - Foto: CTV

Circa 3000 persone sono state evacuate dal terminal sud dell’aeroporto di Orly dopo l’attacco contro alcuni militari condotto da uomo radicalizzato islamico, che ha derubato un soldato della sua arma ucciso poco dopo. Il terminal ovest dell’aeroporto ha già riaperto e ripreso a funzionare.

PARIGI (ORLY) – Il traffico aereo ha ripreso progressivamente il suo corso nella zona sud di Parigi, dopo che un uomo, recentemente radicalizzato islamico, è stato ucciso dalle forze di sicurezza per aver derubato un soldato del programma “Sentinella” della sua arma. In un primo istante, tutti i voli sono stati immediatamente sospesi, come indicato dalla Direzione generale dell’aviazione civile francese (DGAC). Circa 3000 persone sono state evacuate dal terminal sud e i passeggeri che si trovano nel terminal ovest sono stati messi in sicurezza come precisato dal ministro degli Interni, Pierre-Henri Brandet. “Non recatevi a Orly tranne in caso di necessità o per verificare che il vostro aero parta”, ha insistito l’amministratore delegato di ADP, Augustin de Romanet, durante una conferenza stampa all’aeroporto.

Dopo l’attacco che ha avuto luogo verso le 8H30 nella hall 1 dell’aeroporto di Orly Sud, diversi voli sono stati dirottati verso Charles de Gaulle. “Come tutte le compagnie operante da e verso Parigi Orly, easyJet, prevede oggi, dei ritardi nel suo programma di voli”, come dichiarato dalla compagnia in un comunicato. “46 voli easyJet sono previsti oggi di cui 11 già operati. 7 voli sono stati annullati e 2 all’arrivo sono stati dirottati verso CDG. I passeggeri i cui voli sono stati annullati saranno avvisati tramite sms e possono beneficiare di un trasporto gratuito o di un rimborso”, ha aggiunto la compagnia. Secondo la DGAC, 216 voli sono previsti per oggi presso l’aeroporto di Orly, sia in partenza sia in arrivo.

CHI È L’ASSALITORE?

Stando a quanto riferito dai media locali e dal quotidiano “Le Parisien”, l’assalitore è Ziyed.B, 39enne già noto ai servizi segreti per la sua radicalizzazione islamica e alle forze dell’ordine per una rapina a mano armata e altri episodi di violenza che l’hanno visto protagonista. Secondo la polizia, ci sarebbero legami tra gli eventi di questa mattina, avvenuti all’aeroporto di Orly e alcuni spari avvenuti in un posto di blocco tra la Val.d’Oise e Saint Denis qualche ora prima.

Ziyed.B, 39enne, ucciso nell’aeroporto di Orly, Parigi – Foto: Le Point.FR
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook