Manuel Giannantonio
Manuel Giannantonio
Giornalista, Responsabile esteri 2duerighe

Biografia

Manuel Giannantonio nasce a Foligno (PG) il 31 dicembre del 1985, si trasferisce con la famiglia in Francia poco dopo la nascita per tornare nel 1998 in Italia. Consegue il diploma in informatica industriale nel 2005 e si iscrive alla facoltà di scienze politiche relazioni internazionali dell’Università degli studi di Perugia. Collabora con alcune riviste della sua città e con l’ufficio stampa della Red Bull International. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con il quotidiano online 2duerighe.com del quale è ora responsabile degli Esteri occupandosi anche di attualità. Ha curato le elezioni repubblicane e presidenziali americane e ha pubblicato il libro inchiesta “Anonymous - Luce sulla guerra nell’ombra” (Gruppo Editoriale L’espresso S.p.A, 2013). Grande appassionato di sport, musica e di viaggi.

Post Autore

Catalogna: il dramma del referendum per l’indipendenza

Le immagini delle strade in rivolta di Barcellona e della Catalogna hanno fatto il giro del mondo nelle ultime ore. La tensione tra la centralità di Madrid, il governo spagnolo e tutto l’orgoglio catalano manifestato nella volontà di indipendenza hanno generato un clima di tensione decisamente rovente. Cosa ha generato questa situazione? Per tentare di capire la “crisi” che suscita…
Commenti

La preoccupante ondata di politica “fai da te”

Prima negli Stati Uniti, poi le Filippine, la Polonia, l’Ungheria, la vittoria del Brexit, la spinta elettorale in Germania, in Austria e ora i risultati dalla Francia. L’ondata di populismo si espande nel mondo. L’elezione di Donald Trump alla guida degli Stati Uniti ha provocato un sisma. L’uomo eletto presidente come candidato repubblicano senza nemmeno aver mai maturato un’esperienza politica,…
Commenti

Turchia, paese devastato dagli attentati terroristi

Constantinopoli, come veniva chiamata un tempo, oggi Istanbul, è una città straordinaria e meravigliosa. Meta turistica invasa da milioni di visitatori da tutto il mondo ogni anno, offre una vastità storica impressionante. L’unica al mondo estesa tra due continenti (Europa e Asia), una caratteristica che gli è valsa il soprannome di “porta dell’Asia” ma non solo. Questa estensione rappresenta molto…
Commenti

USA, Trump presidente e ora?

Per questa sezione scrissi un pezzo in cui elencavo le ragioni secondo le quali, per me, avrebbe vinto Hillary Clinton. Evidentemente mi sbagliavo. Hillary ha preso più voti sì, ma per il sistema dei grandi elettori a spuntarla è stata il tycoon new yorchese. I più grandi istituti di ricerca e sondaggi, come la Real Clear Politics e il New…
Commenti

Theresa May e la sfida del Regno Unito

L’Inghilterra si è letteralmente tuffata in una sfida che può essere definita come una vera e propria rivoluzione. Nessuno si aspettava la vittoria del Brexit, tanto da non anticipare le conseguenze pratiche dell’evento: proseguire o meno le relazioni con l’Unione Europea? Nessun piano di azione dunque. La loro incapacità di designare un altro candidato alla guida del partito conservatore è…
Commenti

Articoli

Trump, Svezia e disinformazione o no?

Durante un meeting tenutosi a Melbourne sabato 18 febbraio, il presidente americano ha evocato i recenti attacchi terroristici che hanno colpito Parigi, Bruxelles e Nizza. Poi, ha fatto allusioni “a quello che è successo in Svezia”, il problema è che nulla è davvero successo. Stampa e web hanno immediatamente reagito FLORIDA – Donald Trump ha fatto allusioni a un attentato…
Commenti

Omicidio di Kim Jong-nam: il punto sul giallo internazionale

L’inchiesta sull’omicidio di Kim Jong-nam, fratellastro del “supremo leader” della Corea del nord a Kuala Lumpur il 13 febbraio, ha dato luogo al coinvolgimento di una terza persona. Senza nessuna prova tangibile, la maggior parte delle opinioni convergono sul regime di Pyong Yang KUALA LUMPUR – Il giallo internazionale sulla morte di Kim Jong-nam resta irrisolto. “Delle informazioni diffuse dai…
Commenti

YEMEN: UN PAESE DEVASTATO DALLA GUERRA CIVILE

Una prima operazione militare firmata dal neo eletto presidente americano Donald Trump è bersagliata dalla critica mentre la già grave situazione umanitaria nel paese peggiora di giorno in giorno  YEMEN – Un raid in Yemen contro Al Qaeda, autorizzato da Trump una settimana dopo il suo arrivo alla Casa Bianca, si è rivelato un fallimento poiché ha provocato la morte…
Commenti

USA: Trump e l’arroganza anti establishment

Che Trump sia un personaggio che spacca nettamente in due l’opinione pubblica è un fatto assodato. Per anni è stato “The Donald”, l’imprenditore che si è costruito una fortuna da solo (anche se un milione come fondo d’investimento gli fu concesso dal padre) e che per questo motivo è stato sempre concepito come la realizzazione del sogno americano. Di quel sogno…
Commenti

USA: Trump mantiene la parola e sgretola il lavoro di Obama

Il ritiro degli Stati Uniti dal trattato di libero scambio Transpacifico rappresenta il mantenimento di una promessa di Trump, lo sgretolamento del lavoro di Obama e compromette l’avvenire economico del paese per la stampa Americana WASHINGTON D.C – Donald Trump è un personaggio che certo fa discutere qualsiasi cosa faccia. La sua reputazione lo pone sempre di fronte agli inevitabili…
Commenti
Pagina 4 di 176« Prima...23456...102030...Ultima »