Davide Benedetto
Davide Benedetto

Biografia

Articoli

“STOMP”, una travolgente jam session di Puro Ritmo Urbano

Lo spettacolo è senza parole (ovviamente): in scena, dove otto indiavolati otto, sornioni e infaticabili rullano e saltano alla scoperta dei suoni nascosti (degli ordinari oggetti di scena, dei loro corpi, del pubblico). In platea (e galleria) del Brancaccio, dove un pubblico altrettanto appassionato trattiene a stento gli applausi, finalmente sfogandosi in una standing ovation spella-mani. Il minimo che si…
Commenti

“Il conto è servito”, o per meglio dire: Si salvi chi può!

Metti una sera a cena, ma una cena importante, di quelle che se va bene ti cambiano la vita… Interno borghese-zen di famiglia borghese, ma assai poco zen. I preparativi (non) fervono per accogliere Rampanti, Premio Nobel per la Pace, ma le aspettative sono alte, ciascuno (marito, moglie, figlio, figlia, domestica) coltiva un po’ distrattamente i propri appetiti, le aspettative…
Commenti

“Jesus Christ Superstar “: quarantaquattro anni e sembra ieri

Il “plot” è, in questo caso, ben noto: la Passione di Gesù Cristo, in particolare la cronaca dell’ultima settimana di vita del Nazareno, dal suo arrivo in Gerusalemme alla Crocifissione. E trattasi di una delle storie più raccontate al mondo, in mille lingue e mille modi. Come anche è ben nota la storia di questo spettacolo, nato come rock opera…
Commenti

“La cena dei cretini”: In(f)erno borghese con Cretino

Nel senso comune il Cretino è un infelice, perché non comprende che il mondo ride di lui, ed è prigioniero di una realtà tutta sua, delle sue personali ossessioni. Per certi versi è invece un utile membro dell’umana famiglia, una sorta di parafulmine, di capro espiatorio per il male di vivere, attirandosi il disprezzo e il ridicolo in vece nostra,…
Commenti

“Il violino relativo”, alla scoperta dell’Universo nelle memorie d’un liutaio

Nel Violino Relativo i misteri e le malizie dell’antica arte dei maestri liutai s’incrociano, per un caso fortuito, con le ambizioni scientifiche del giovane Einstein, e ne esce un ritratto irrituale e affascinante della mente più celebre del “secolo breve” (il ventesimo), filtrato dai ricordi e reso vivo nel racconto della viva voce del giovane Sacconi (Riccardo Barbera). Figlio di…
Commenti
Pagina 1 di 41234