Lettura e relax in vacanza: terzo appuntamento galante

Lettura e relax in vacanza: terzo appuntamento galante
(fonte immagine: aforisticamente.files.wordpress.com)

Ci siamo, finalmente sono arrivate e ci stiamo sguazzando dentro come se di colpo ci avessero catapultato nelle sabbie mobili: le temibili quanto desiderate ferie sono giunte al loro arrivo e noi, da bravi topi di città, siamo saliti sul rapido Torino/Milano/Roma (e chi più ne ha, più ne metta) – destinazione paradiso fatto da acque cristalline e/o città europee da visitare e/o monti silenziosi quanto freschi e accoglienti.

Inevitabilmente arrivano così le solite mangiate in compagnia di amici che vedi spesso tutto l’anno, ma con i quali non riesci mai a stare molto tempo insieme perché i ritmi lavorativi lo impediscono e mettono una barriera tra la vita di ognuno; quindi ben vengano pranzi e cene tutti insieme, come se ogni giorno dovesse essere vissuto come se fosse l’ultimo.

Però, c’è sempre un però: anche in questi momenti di convivialità e condivisione, è giusto quanto sacrosanto ritagliarsi qualche piccola ora solo per se stessi, per fare quell’attività che spesso si mette da parte e che si ama proprio fare in compagnia solo di sé. Uno di questi piaceri, che richiede una certa quiete è la lettura.

Allora, puntualissimi, ecco a voi tre romanzi che meritano di essere letti:

 

  • La ragazza nella nebbia, by Donato Carrisi: Il nostro amico Donatone – perché questo è per appassionati del genere e specialmente dei suoi libri – rivela una particolare dote in questo romanzo. Una ragazzina sparisce da Avechot, una cittadina come molte altre: Anna Lou non si vede più in giro, i genitori sono disperati, cominciano le capillari ricerche, arrivano i media e l’agente Vogel che insieme riveleranno di cosa sia davvero capace l’animo umano e quali siano davvero gli interessi egoisti di ciascuno di noi. Da annotarsi l’uscita del film nei cinema italiani, che segna l’esordio alla regia dello stesso scrittore con un cast d’eccezione.

 

 

 

  • La biblioteca dei mille libri, by Irfan Master: questo è uno di quei romanzi che ti fanno lacrimare il cuore ad ogni riga, perché proprio da queste pagine vengono fuori le emozioni dell’autore mentre racconta una storia che profuma piatti cucinati e consumati per terra, di colori sfavillanti e di curry piccante. Il racconto ambientato nell’India degli anni ’40, dilaniata e straziata dall’odio nascente tra le diverse fazioni religiose e la bugia raccontata da un bambino di nome Bilal che per il suo bapuji sarebbe disposto a fare qualsiasi cosa. Anche a mentirgli per proteggerlo dalle sofferenze di un paese che non è più come lui lo ha sempre vissuto.

 

 

 

 

  • Twin Peaks_ David Lynch e la filosofia, by Roberto Manzocco: amanti del metafisico, del folle incompreso e dell’assurdo più sconvolgente, fatevi avanti. Qui si cerca di scavare nel torbido e principalmente nella mente di un regista visionario come David Lynch che ci ha saputo regalare capolavori come la stessa serie tv e film come “Velluto blu” o “Mulholland Drive”, che spesso per le sue stranezze è stato criticato perché non compreso o sottovalutato, ma che invece rivela una profonda conoscenza del genere umano, capace di far vedere il marcio che c’è dentro ognuno di noi.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook